La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 27 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il Toselli riapre martedì 16 novembre con la stagione di teatro

Quattordici spettacoli per una proposta multidisciplinare, che abbraccia i diversi linguaggi dello spettacolo dal vivo

La Guida - Il Toselli riapre martedì 16 novembre con la stagione di teatro

Cuneo – Riparte la stagioen del Teatro Toselli. Riparte dopo la pausa del Covid. E riparte con quattordci spettacoli in programma, una proposta multidisciplinare, che abbraccia i diversi linguaggi dello spettacolo dal vivo: la prosa è protagonista spaziando nei diversi generi della contemporaneità, con incursioni di musica e danza, per un ritorno a teatro tanto atteso.

Apre la stagione Valeria Solarino il 16 novembre con un nuovo intensissimo spettacolo Gerico Innocenza Rosa, scritto e diretto da Luana Rondinelli. Intensa e magnetica, la Solarino affronta questo monologo con classe, ironia e grande capacità interpretativa. La stagione prosegue con i protagonisti del teatro di prosa. Un monologo riunisce l’attrice Isabella Ragonese e Lucia Calamaro, tra le drammaturghe più interessanti della scena italiana nello spettacolo Da Lontano (martedì 14 dicembre); Filippo Dini, attore e regista torna in scena con Locke (lunedì 10 gennaio), la trasposizione teatrale del grande successo cinematografico diretto da Steven Knight; venerdì 28 gennaio è la volta di uno dei testi più celebri del drammaturgo Harold Pinter, Tradimenti. Un’intensa Elisabetta Pozzi riporta in scena le Troiane di Euripide per uno spettacolo toccante e contemporaneo (martedì 15 febbraio). Alessandro Haber e Alvia Reale sono i protagonisti di Morte di un Commesso Viaggiatore (domenica 13 marzo) di Arthur Miller, caposaldo della letteratura. Ambra Angiolini insieme alla regista Serena Sinigaglia affronta il tema del bullismo riflettendo sulle ragioni che portano alla sopraffazione nello spettacolo Il nodo (martedì 15 marzo). Ditegli sempre di sì (domenica 27 marzo), un classico del teatro italiano, accompagna il pubblico in un’opera vivace e colorata, una commedia divertente interpretata in modo magistrale da Carolina Rosi e Gianfelice Imparato.

Elegìa delle cose perdute della compagnia Zerogrammi (lunedì 24 gennaio) è una riscrittura in forma di teatro-danza dal romanzo “I Poveri” dello scrittore e storico portoghese Raul Brandao. La Classe (martedì 1° febbraio) è un docupuppets per marionette e uomini, l’autrice Fabiana Iacozzilli porta avanti un lavoro di ricerca improntato sulla drammaturgia scenica e sulle potenzialità espressive della figura del performer. Elio Germano e Teho Teardo (sabato 5 febbraio) sono la voce e la musica per raccontare la bellezza e per avvicinarsi al mistero nello spettacolo Paradiso XXXIII cercando di mostrare ciò che non si può descrivere mai logicamente. Il XXXIII canto di Dante viene attraversato parola per parola, accompagnato dalla musica dal vivo con strumenti di ogni epoca e giochi sonori. Federico Buffa (giovedì 24 febbraio) è sul palco del Toselli con Amici Fragili, un poetico resoconto che attraversa la storia dell’incontro tra Gigi Riva e Fabrizio De Andrè. Lo spettacolo La Merda (giovedì 31 marzo), dopo aver vinto l’oscar del teatro europeo e registrato un enorme successo di pubblico e critica in tutto il mondo a dieci anni di distanza dal suo debutto, porta in teatro il poetico flusso di coscienza sulla condizione umana, dal testo di Cristian Ceresoli.
La stagione del Toselli si conclude martedì 12 aprile con Festen per la regia di Marco Lorenzi, il racconto di una famiglia dell’alta borghesia danese che si riunisce per festeggiare il sessantesimo compleanno del patriarca Helge. L’opera scava all’interno dei tabù più scomodi, affrontando la nostra relazione con la figura paterna, la verità, il rapporto con il potere e l’autorità imposta.

“Il teatro – dichiara Cristina Clerico, Assessore alla Cultura del Comune di Cuneo – è il luogo dello spettacolo dal vivo e la vita passa attraverso l’umanità che la crea. Il teatro è quindi il suo pubblico: gli attori, sul palco, respirano l’emozione di chi li guarda e la restituiscono amplificata. Ecco perché il ritorno alla piena capienza dei teatri ha una incommensurabile valenza simbolica in questa fase di ricostruzione della socialità, è nuovo incontro tra persone intorno alla bellezza, allo stupore, alle emozioni”.

Organizzata da Comune di Cueno e PIemonte dal vivo la rassegna ha schede dei singoli spettacoli su https://www.comune.cuneo.it/cultura/teatro/2021-2022.html

Le modalità di acquisto dei biglietti e degli abbonamenti sono disponibili alla pagina: https://www.comune.cuneo.it/cultura/teatro/abbonamenti-e-biglietti.html

CUNEO_Book_17x17

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente