La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 23 settembre 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un’impresa agricola sociale che dà lavoro ai sedicenni demoralizzati dalle restrizioni per Covid

Arrivano da tutta la provincia di Cuneo gli stagionali che trovano lavoro nell’azienda agricola di Emanuele Bressi, a Fossano, “Oscar Green” 2020

La Guida - Un’impresa agricola sociale che dà lavoro ai sedicenni demoralizzati dalle restrizioni per Covid

Fossano – Arrivano da tutta la provincia di Cuneo, e non solo, gli stagionali che trovano lavoro nell’azienda agricola di Emanuele Bressi, a Fossano, vincitore, nella categoria “Noi per il sociale” degli “Oscar Green” 2020 di Coldiretti Giovani impresa, per aver abbracciato, fin da subito, le opportunità dell’agricoltura sociale, aprendo la propria impresa a persone che vivono situazioni di fragilità e creato valore sociale.
“Io nasco come educatore – racconta il trentasettenne – e poi, nel solstizio d’estate del 2016, ho ricevuto il testimone della nostra azienda agricola che aveva fondato mio nonno e poi era passata a mio padre, prima come produzione di cereali e poi di pomodori. Fin dall’inizio ho voluto che fosse un’azienda aperta ai bisogni della comunità. Facendo assunzioni stagionali, legate alla produzione e raccolta da aprile a ottobre, ho capito che potevamo create percorsi per cercare d’intercettare le esigenze sociali. Sono piccoli progetti che proponiamo a giovani e meno giovani che hanno ricevuto ‘sgambetti’ dalla vita, per dare loro la possibilità di scrivere, sul curriculum vitae, qualcosa di bello creato con il sudore della fronte, in campo e sotto serra. E questo dà una mano a chi partecipa a ritrovare fiducia. Collaboriamo, oltre che con la Caritas, anche con diversi centri di formazione professionale per gli inserimenti lavorativi. Con la Coldiretti abbiamo partecipato a un bellissimo progetto, finanziato da Fondazione Crc, che è stato il bando “Opp.La.”, opportunità lavoro: ci ha permesso di inserire in azienda un padre di famiglia siriano per due anni. In questi 5 anni abbiamo dato lavoro a circa una ventina di persone dai 18 ai 55 anni. Mi sono trovato a dare delle mansioni a persone che avevano l’età di mio padre, ma abbiamo sempre superato le difficoltà con il rispetto reciproco, che è alla base delle relazioni che abbiamo sempre costruito nei nostri campi”.
“In questi ultimi mesi – sottolinea ancora Emanuele Bressi – con l’emergenza Covid, è emerso un nuovo bisogno a livello di territorio: ci sono molti ragazzi dai 16 anni in su che avrebbero la possibilità di lavorare, ma non trovano nessuno che li prenda per le problematiche a livello di sicurezza. Ad aprile dell’anno scorso, almeno una ventina di mamme mi hanno chiamato per chiedermi se potevo prendere i figli a lavorare. Non per un discorso economico, ma per dare ai ragazzi qualcosa da fare, un impegno oltre la didattica a distanza, il telefonino o i videogiochi, invece di passare le ore, dal mattino alla sera, in pigiama. Credo che l’obiettivo valga il rischio”. 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente