La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 13 giugno 2021

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La Ferrovia delle Meraviglie vince è il luogo del Cuore Fai degli italiani

Con 75.586 voti vince la classifica, 13 mila voti in più del castello di Sammezzano di Firenze

La Guida - La Ferrovia delle Meraviglie vince è il luogo del Cuore Fai degli italiani

Cuneo – 75.586 voti per la Ferrovia delle Meraviglie che vince la decima edizione de I luoghi del cuore del  Fai e Intesa San Paolo. È il segno di un grande atto di amore del territorio transfrontaliero verso la Cuneo-Ventimiglia-Nizza. La proclamazione dei vincitori è stata fatta dal vice presidente del Fai Marco Magnifico, questa mattina, nella conferenza stampa online promossa dagli organizzatori del censimento dei beni culturali italiani da salvare. Al secondo posto il castello di Sammezzano di Firenze con 62.690 voti, seguito dal Castello di Brescia con 43.469 preferenze.

Alla vincitore del censimento Fai e Banca Intesa assegnano un contributo di 50.000 euro per il primo classificato nazionale, 40.000 euro per il secondo e 30.000 euro per il terzo. Le somme andranno a finanziare progetto di recupero e/o di valorizzazione dei beni culturali.

In rappresentanza dei Comitati di raccolta firme, Giorgia Vallauri, nella conferenza stampa ha dichiarato: “Siamo consapevoli che il contributo del FAI è una goccia nel mare rispetto a tutti gli interventi che sarebbero necessari, ma confidiamo che la politica regionale e nazionale prendano atto del voto dei cittadini. In primis urge rinnovare la convenzione tra Italia e Francia che dal 1970 regola la manutenzione e gli interventi infrastrutturali sulla linea, la quale deve essere aggiornata alle nuove politiche comunitarie. Senza il rinnovo della convenzione non sarà possibile avere un pieno rilancio della ferrovia. Sarà inoltre necessario aumentare il numero di treni, due sole corse giornaliere non permettono né un utilizzo come servizio pubblico, né tanto meno un utilizzo turistico. La ferrovia è un buon vecchio amico che ha accompagnato per 150 anni le vite dei territori che attraversa, possa continuare a farlo per ancora molto tempo, con il sostegno che merita da parte di tutti coloro i quali amano i treni e la bellezza dei paesaggi che attraversa”.

Commosso Roberto Audisio, capo delegazione FAI di Cuneo. “E’ un’emozione sincera vedere la Ferrovia delle Meraviglie al primo posto della classifica nazionale del FAI, come luogo del cuore degli italiani! E’ stato un grande lavoro di squadra fra comitati cuneese, ligure e francese, fra le delegazioni di Cuneo e Imperia, fortemente sostenuto dalle presidenze Piemonte e Liguria che per la prima volta hanno tentato una candidatura congiunta. Un luogo che ha fatto emergere il senso di appartenenza di un intero territorio, un appello a non dimenticare questa infrastruttura, grande risorsa tutta da scoprire, una vera riscossa sociale espressione della cittadinanza attiva che nel FAI si ritrova”.

Domani (venerdì 26), alle 11, si svolgerà in streaming sulla pagina Facebook della delegazione Fai Cuneo la conferenza stampa congiunta fra Piemonte e Liguria a cui parteciperanno le presidenti regionali FAI, Maria Leonetti Cattaneo (Piemonte) e Roberta Cento Croce (Liguria), la responsabile nazionale del progetto Luoghi del Cuore FAI Federica Armiraglio, i rappresentanti dei Comitati di raccolta firme, Roberto Audisio capo delegazione FAI di Cuneo  insieme alla corrispondente Capo Delegazione di Imperia, Maria Carmen Lanteri.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente