La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 30 gennaio 2023

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La neve è tornata a imbiancare il Piemonte

Pericolo valanghe sui crinali di confine tra Alpi Cozie e Marittime, giovedì previsto un miglioramento del tempo con sole in quota

La Guida - La neve è tornata a imbiancare il Piemonte

Cuneo – La neve è tornata a scendere in Piemonte. Dal pomeriggio di lunedì 23 gennaio A partire dal pomeriggio di ieri 23 gennaio in gran parte della regione si sono registrate nevicate, con quota scesa fino ai 500-700 metri su Torinese, Cuneese e Alessandrino. Dalle Alpi Graie alle Alpi Liguri ecco dai 40 ai 60 cm di neve fresca, con picchi di 80 cm in Alta Val Susa, Alta Valle Gesso e Valle Gesso, fenomeni accompagnati da raffiche di vento che hanno agevolato l’accumulo. Alla parziali schiarite osservate nel pomeriggio di martedì 24 gennaio ha fatto seguito l’arrivo di nuove correnti fredde orientali, con una ripresa dei fenomeni sul settore meridionale, a carattere nevoso oltre i 400-600 m. Giovedì la depressione si allontanerà verso SudEst e flussi settentrionali più asciutti determineranno un miglioramento del tempo, con sole in quota e nubi irregolari nei bassi strati.

Nella mattinata di oggi una lieve imbiancata ha interessato il basso Cuneese fino a 400-500 metri, in particolare tra le aree del Monregalese e del Cebano, poi la quota neve è risalita sopra i 600 metri. Nevicate più fitte si sono verificate nelle valli alpine di Marittime e Liguri, con oltre 10-15 centimetri di neve fresca sopra i mille metri di quota. In alcuni casi, le nevicate sono state anche più abbondanti rispetto a quello che riportavano le previsioni. A Sestriere, secondo i rilevamenti del nivometro di Arpa Piemonte, è stato registrato un incremento del manto nevoso di oltre 60 centimetri nelle ultime 36 ore. Segnalato forte pericolo di valanghe sui crinali alpini di confine tra Alpi Cozie e Marittime.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente