La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 7 febbraio 2023

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il Bonelli a MEMO 4345 di Borgo rivive la tragica epopea degli Ebrei di Saint Martin Vesubie

L'uscita didattica fa parte delle iniziative organizzate dall'istituto in vista del 27 gennaio

La Guida - Il Bonelli a MEMO 4345 di Borgo rivive la tragica epopea degli Ebrei di Saint Martin Vesubie

Borgo San Dalmazzo – “Capire il male non significa giustificarlo, ma darsi i mezzi per tentare di impedirne il ritorno” : su queste parole di Tzvetan Todorov, si è chiusa la visita delle classi V A e B AFM dell’istituto “Bonelli” di Cuneo , presso il MEMO4345, memoriale di Borgo San Dalmazzo, in ricordo delle centinaia di ebrei, francesi e non, transitati per il campo costruito in quel triste periodo a pochi chilometri da Cuneo.
Accompagnati dai docenti di Lettere,  Maura Torello e Claudio Marengo, gli studenti hanno potuto vivere, o meglio rivivere, in prima persona il dolore e la sofferenza di centinaia di uomini, donne, bambini in fuga dalla barbaria nazista. Ospitati e protetti da figure eroiche come Don Viale o anche comuni e semplici residenti nelle borgate limitrofe, molti ebrei transitati per Borgo San Dalmazzo sono riusciti a sopravvivere tra mille peripezie, mentre per altri il destino era segnato.
“A differenza di altri luoghi – racconta Chiara Rubiolo, alunna della VB AFM, “MEMO4345, si basa soprattutto sulle testimonianze delle persone che hanno vissuto sulla propria pelle questo sterminio. Questo mi fa pensare a quanto spesso io mi lamenti inutilmente dei problemi della mia quotidianità”; le fa eco Chiara Luciano: “Ho apprezzato che non ci si concentrasse solo sull’aspetto storico, ma anche su quello umano”, mentre lo studente Samuele Correndo sottolinea le parole di W. Benjamin, come monito “a futura memoria”: “È meglio onorare la memoria dei senza nome che non quella degli uomini famosi”.
L’uscita didattica fa parte delle iniziative organizzate dall’istituto in vista del 27 gennaio, “Giornata della memoria”. Studenti, insegnanti e dirigenza ringraziano di cuore il personale della struttura MEMO4345, soprattutto per la guida, abile cicerone nel guidare i ragazzi attraverso l’orrore della storia.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente