La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 7 febbraio 2023

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La “cuneese” DoctorApp si evolve e cresce

L'applicazione per medici e pazienti inventata da tre giovani cuneesi cresce e un fondo investe 400 mila euro

La Guida - La “cuneese” DoctorApp si evolve e cresce

Cuneo –  “DoctorApp”  la startup degli appuntamenti per i medici, semplice e adatto a tutti per prenotare direttamente una visita medica, usando lo smartphone o il computer cresce ancora. L’app che permette ai medici di organizzare le visite e comunicare, ai pazienti di chiedere appuntamenti, richiedere ricette, senza più fare la fila, ideata dai cuneesi Alessandro Giraudo che l’ha sviluppata con altri due giovani Alex Luciano e Francesco Albanese, continua ad aumentare iscritti ma soprattutto servizi. Da una parte una piattaforma desktop e un’app dedicate a tutti i professionisti in ambito sanitario, dal medico di famiglia allo specialista passando per il pediatra e l’infermiere. Dall’altra un’applicazione pensata per i pazienti, semplice da usare grazie all’interfaccia intuitiva e all’assistenza dedicata.
E non solo, a un anno dalla campagna su CrowdFundMe, che si era chiusa con una raccolta di 350mila euro in soli 30 giorni, a investire ora è il Fondo Zungri Capital, che ha scelto di rinnovare il proprio impegno con la startup, investendo ulteriori 400 mila euro.

“Siamo molto onorati di questo grande attestato di stima». Ha dichiarato Alessandro Giraudo, amministratore e fondatore di DoctorApp. «La nostra azienda sta crescendo, ma non solo in termini di fatturato e base utenti. DoctorApp si sta evolvendo. Il nostro obiettivo è quello di riscrivere le logiche del rapporto tra medico e paziente, migliorando la vita di entrambi”.

Le novità di DoctorApp sono numerose. Lato medico troviamo, ad esempio, l’assistenza clienti dedicata e il sistema di prenotazione Genius Core, adatto a qualunque tipologia di visita e molto flessibile. Poi ci sono l’impostazione dei promemoria e la chat interna, un canale di comunicazione unico dove far convergere i contatti di tutti i pazienti. Questi strumenti in particolare possono abbattere significativamente il fenomeno delle cancellazioni tardive, riducendo il numero pazienti che non si presentano.Per l’utente finale, DoctorApp diventa un alleato per curare la propria salute e quella della famiglia da un unico strumento. A breve sarà possibile non solo prenotare qualunque tipo di prestazione per se stessi o un familiare, ma anche pagare la visita in-app, in pochi clic. Nel tempo, l’app diventerà sempre più ricca e aggiornata, offrendo agli utenti novità interessanti per prendersi cura del proprio benessere a 360°.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente