La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 7 febbraio 2023

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Molte sfumature della vita narrate da foto e parole

“Immagini per ricordare” non un semplice archivio per i ricordi del passato di Cervasca

La Guida - Molte sfumature della vita narrate da foto e parole

Considerando che il libro parla le due voci della fotografia e delle parole, non è azzardato ricorrere al paragone dello sviluppo fotografico per cogliere lo spirito di queste pagine dove la foto non descrive tutto. Tanto più che nell’era del digitale anche questo processo di sviluppo è sempre meno metafora del manifestarsi della vita. Le foto raccolte lasciano volutamente uno spazio da colmare. Fanno affiorare i ricordi esattamente come nella camera oscura il fotografo vede lentamente delinearsi forme e persone dal negativo che sta sviluppando.
L’immagine prende allora a parlare. Prima chiusa sul suo rullino custodiva il segreto di attimi rubati alle persone. Ora sulla carta stampata restituisce questi attimi chiamando in causa la memoria che con sé trascina emozioni e sensazioni custodite forse anche con un po’ di gelosia.+
Tutto ciò è a fondamento di queste “immagini per ricordare”, una raccolta di fotografie uscite dai cassetti degli abitanti di Cervasca accompagnate dalle parole delle stesse persone che vi sono ritratte. Anche questo è aspetto non secondario per comprender il senso di questa operazione che non vuole essere solo un archivio. Ha la pretesa di dare spazio e vita alla memoria. Dietro ogni fotografia e scritto c’è una relazione “i momenti più belli – dicono le curatrici – sono stati quelli in cui il proprietario delle foto spiegava agli amici chi erano le persone ritratte”.
L’immagine dunque è solo il punto di partenza, l’occasione per rinnovare i ricordi. Infatti sempre si ripete lo schema: a una descrizione della fotografia si accompagna il riconoscimento dei volti con tanto di nomi delle persone, rigorosamente in piemontese, perché questa è la lingua della memoria nei nostri paesi, a cui segue il distendersi sereno del passato.
È a questo livello che l’orizzonte si allarga. Non si tratta solo di volti, ma di situazioni, di vita. È un mondo che affiora dal passato con tutte le sue sfumature. Il suono delle campane che regola il tempo, la scuola che è anzitutto uno stare insieme, la fede che “si respirava con la vita”, lavoro e fatica affievoliti dallo spirito di comunità, una venatura di trasgressione nell’unica donna in un gruppo di uomini con la musica che ne avvalla l’innocente infrazione: sono le tonalità di questi quadri che non di rado offrono un piccolo “squarcio di società ormai lontano dalla nostra realtà”.

 

Immagini per ricordare
Autori Vari 
Primalpe
12 euro

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente