La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 7 febbraio 2023

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Per due weekend c’è la Festa del Babbo Natale bovesano

Nelle piazze del paese mercatini, musica, animazione, prelibatezze, spettacoli e fabbrica dei giochi, in compagnia degli elfi

La Guida - Per due weekend c’è la Festa del Babbo Natale bovesano

Boves – “Vivi la magia delle feste nel magico Villaggio degli Elfi”. È lo slogan dell’edizione 2022 del “Babbo Natale Bovesano”, la tradizionale manifestazione che da oltre dieci anni introduce al periodo natalizio con una serie di iniziative di inizio dicembre. Gli appuntamenti iniziano sabato 3 e domenica 4 dicembre e poi si replica nel fine settimana successivo del 10 e 11 dicembre. 

Il “Babbo Natale bovesano” torna dopo la pausa della pandemia grazie all’impegno di tanti, prima di tutto dell’associazione di commercianti e artigiani “La Sporta” in collaborazione con il Comune, ma anche delle associazioni di volontariato, le scuole bovesane, sponsor e istituzioni.  Nelle strade cittadine tornano i famosi Babbi Natale in legno, realizzati da un gruppo di artigiani, oltre a mercatini, musiche, prelibatezze e animazione. Sabato 3 e 10 dicembre, accanto al mercato settimanale, sarà allestito un mercatino a tema in piazza Borelli e lungo via Roma, con tante idee regalo artigianali e handmade per grandi e piccini e prelibatezze tutte da gustare. Si sono iscritti circa 100 espositori selezionati. I mercatini artigianali delle domeniche 4 e 11 dicembre si allargheranno sino ad occupare piazza Italia. Il cuore del paese si animerà per trasformarsi nel magico villaggio di Babbo Natale, in piazza dell’Olmo. I volontari, vestiti da elfi, introdurranno i visitatori attraverso le vie del centro facendo scoprire la magia del Natale e aiutando Babbo Natale, presente di persona e a disposizione, in modo particolare, dei bambini. Tutti potranno consegnargli le loro letterine, con i desideri, le richieste e i sogni. Ogni anno ne arrivano tantissime, circa un migliaio, e tutte ricevono una risposta. 

L’animazione della festa sarà affidata al “Teatro degli Episodi” che porterà musica e spettacolo, mentre si potranno degustare prelibatezze tipiche del Natale e partecipare alla grande polentata domenicale. Per tutte le giornate di festa presso l’“Osteria di Rudolf” ci saranno patate in salsa Rudolf, frittelle di mele, bibite e vino. Al ristorante “La Vigilia” panino con porchetta e cipolle, hot dog con crauti, pizza e focaccia, mentre alla “Taverna degli Elfi” the, vin brulè, zabaione e lingue, cioccolata calda e lingue. Domenica 4 e domenica 11 dicembre alla “Locanda del Villaggio” polenta con ragù o con crema di formaggi.

 Lo spettacolo natalizio del sabato sarà affidato ai bambini delle scuole dell’infanzia, a cui seguirà una golosa merenda nel Villaggio egli Elfi. “Dopo aver degustato un bicchiere di vin brulè e magari qualche prelibatezza – recita il programma – i bambini saranno incantati dalla grande fabbrica dei giochi dove le loro richieste si trasformeranno in doni. Passando attraverso la miniera magica si scelgono con cura i materiali adatti per la reazione dei doni fino ad arrivare alla tanto attesa “Fabbrica dei giochi” dove accadranno le sorprese”. Insieme ai maestri elfi bambini e familiari potranno salire sulla slitta e portare i pacchi direttamente al punto di smistamento dove, la sera del 24 dicembre, Babbo Natale partirà con le sue fedeli renne per consegnare i doni a tutti i bambini. 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente