La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 7 febbraio 2023

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dissuasori mobili in corso Nizza per il divieto di svolta

La misura allo studio del Comune per l'incrocio con via XXVIII Aprile e via Statuto, dibattito in consiglio comunale

La Guida - Dissuasori mobili in corso Nizza per il divieto di svolta

Cuneo –  Il Comune sta valutando la possibilità di installare dissuasori mobili, rimuovibili nel rispetto del codice della strada, per far rispettare il divieto di svolta a sinistra in corso Nizza.

La questione è stata discussa in consiglio comunale su richiesta del consigliere di minoranza Giancarlo Boselli. L’ex candidato sindaco ha proposto di inserire “un cordolo stradale per delimitare le corsie” in particolare all’incrocio tra via XXVIII Aprile e via Statuto, dove “malgrado la doppia linea prosegue l’attraversamento dei veicoli con violazione del codice stradale, incidenti e grave pericolo. O si interviene per impedire fisicamente l’attraversamento oppure si toglie la striscia continua”. La richiesta è stata condivisa anche dal consigliere di maggioranza Silvano Enrici, che aveva già presentato un’interpellanza sul tema, e Claudio Bongiovanni: “Serve però trovare un sistema facilmente rimuovibile”.

L’assessore Luca Serale ha confermato che è “allo studio la possibilità di installare dissuasori conformi al Codice della strada, che possano essere removibili in caso di manifestazioni e necessità”. L’assessora Cristina Clerico ha sottolineato il parere favorevole della Polizia Municipale: “Alla base di tutto, però – ha ribadito – c’è la necessità di rispettare le regole. Dove il senso civico non arriva difficilmente possono arrivare altri strumenti”. 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente