La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 7 febbraio 2023

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sindacati e istituzioni, Stati generali per la sicurezza sul lavoro

Si è aperto al Centro Incontri Provincia il momento di confronto voluto da Cgil, Cisl e Uil con organizzazioni datoriali ed enti

La Guida - Sindacati e istituzioni, Stati generali per la sicurezza sul lavoro

Cuneo – Si tiene nella mattinata di oggi (venerdì 25 novembre), al Centro incontri Provincia, l’appuntamento con gli “Stati generali sulla salute e sicurezza sul lavoro”, voluto dai sindacati confederali per affrontare questi problemi discutendo con gli attori istituzionali, sociali ed economici ai vari livelli.
All’iniziativa sono stati invitati, dai segretari generali provinciali di Cgil, Cisl e Uil (Davide Masera, Enrico Solavagione e Armando Dagna), 200 rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza e numerosi rappresentanti di istituzioni, organizzazioni datoriali ed enti coinvolti sul tema: Provincia, Ispettorato del Lavoro, Inail, Confcommercio, Confindustria, Confcooperative, Lega Coop, Confartigianato, Spresal Asl Cn 1, Spresal Asl Cn 2.
“Insistiamo da tempo su un ‘problema Cuneo’ – sottolinea Davide Masera, segretario generale provinciale Cgil -, è il momento di agire seriamente e unitariamente. La nostra idea è proprio quella di avere sul tema un comune sentire di tutto il mondo lavorativo e anche delle istituzioni, in modo da lavorare tutti insieme”.
“La questione della sicurezza sul lavoro deve essere presa molto sul serio sul nostro territorio – secondo Enrico Solavagione, segretario generale provinciale Cisl – e richiede un’azione forte, convinta e coesa da parte dei diversi soggetti coinvolti. L’adesione di tutte le realtà è un segnale positivo. Questa giornata deve aprire un percorso comune, una strada di convergenza verso questo obiettivo”.
“Dobbiamo finirla con la ritualità: salute e sicurezza devono essere elementi imprescindibili dei rapporti di lavoro. Ci sono ancora troppi infortuni e morti, non può essere tutto imputato alla fatalità o all’imperizia”, è il monito di Armando Dagna, segretario generale Uil.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente