La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 7 dicembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Alpini, addio al generale Franco Cravarezza: sposò una bovesana

Originario di Nizza Monferrato, è deceduto a Torino all'età di 73 anni

La Guida - Alpini, addio al generale Franco Cravarezza: sposò una bovesana

Boves – Addio al generale di Corpo d’Armata Alpini Franco Cravarezza, mancato oggi (martedì 22 novembre) dopo una  breve malattia a Torino all’età di 73 anni.
Originario di Nizza Monferrato, Cravarezza ha prestato servizio in molteplici reparti alpini delle Brigate Taurinense in Piemonte (comando del 2° reggimento alpini di Cuneo), Orobica in Alto Adige e Cadore in Veneto (comando il 7° battaglione alpini Feltre) scalando tutti i gradini della carriera militare. Era molto conosciuto a Boves dove visse a lungo dopo aver sposato nel 1975 la bovesana Domenica che con il figlio Tomaso Giuseppe lo ha seguito nei numerosi trasferimenti di sede.
Cravarezza ha rivestito incarichi dirigenziali nel Comando Truppe Alpine a Bolzano e nel Comando Forze Operative Terrestri a Verona del quale è stato anche Capo di Stato Maggiore partecipando direttamente alla pianificazione dei comandi e reparti dell’Esercito in tutte le missioni all’estero. Nel corso dell’attività operativa ha condotto al comando del proprio reparto operazioni di soccorso alla popolazione per il terremoto della Basilicata nel 1982 e per l’alluvione del Piemonte del 1994 e, per la lotta alla criminalità organizzata in Calabria, Sicilia e Sardegna.
Ritornato dopo vent’anni in Piemonte, è stato Comandante della Regione Militare Nord di Torino, primo e unico Comandante con alle dipendenze i Comandi Militari Esercito di Piemonte e Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Emilia-Romagna e Marche, e con responsabilità su tutto il Nord Italia. Tantissimi i suoi incarichi e il suo impegno anche per la cultura piemontese. Non è ancora nota la data dei funerali.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente