La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 8 febbraio 2023

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

“Strade sicure, la vita vale”, la raccolta firme è online

La petizione ha lo scopo di chiedere alle istituzioni un piano di interventi la sicurezza stradale

La Guida - “Strade sicure, la vita vale”, la raccolta firme è online

Cuneo -”La Provincia di Cuneo si impegna a essere la piattaforma di riferimento rispetto a tutte le istanze emerse oggi. Continueremo a lavorare in prima linea sul fronte della sicurezza stradale e già mercoledì incontrerò il Prefetto sui temi più urgenti. E’ giunto il momento di creare una “lobby” positiva cuneese per portare avanti insieme una battaglia che vede coinvolto tutto il nostro territorio”. Con queste parole, di fronte a una nutrita rappresentanza istituzionale e politica, il presidente della Provincia Luca Robaldo ha concluso la presentazione dell’iniziativa  di raccolta di firme online sulla sicurezza stradale “Strade sicure, la vita vale” lanciata dalla redazione cuneese del quotidiano La Stampa, con il sostegno e patrocinio della Provincia di Cuneo.
La petizione ha lo scopo di chiedere alle istituzioni “l’impegno per un piano preciso di interventi per rendere le strade sicure, un progetto di educazione stradale nelle scuole e una campagna di pubblicità progresso per sensibilizzare chi guida”. Nonostante il calo degli incidenti stradali degli ultimi decenni, la provincia di Cuneo mantiene infatti un livello di mortalità superiore alla media nazionale. Nel 2022 si sono già registrati 42 decessi, l’ultimo quello di un motociclista morto oggi 24 ottobre a Bra.
Oltre al presidente Robaldo sono intervenuti, per garantire il loro supporto, il senatore Giorgio Bergesio, l’onorevole Enrico Costa e il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio che ha firmato simbolicamente per primo la raccolta di adesioni.  Seconda firma quella di Robaldo a sottolineare come la gravità e l’attualità di un problema come quello della sicurezza stradale siano molto sentite da ogni amministrazione coinvolta a vario livello nella gestione della rete viaria che interseca la provincia “granda”.  In particolare, la Provincia gestisce circa 3.300 km di strade cunnesi, circa la metà del totale. Sono poi intervenuti i consiglieri regionali Franco Graglia, Ivano Martinetti, Paolo Demarchi e Matteo Gagliasso, i consiglieri provinciali Silvano Dovetta, Bruna Sibille, Pietro Danna e Simona Giaccardi, il responsabile provinciale dell’Associazione Vittime della strada Aldo Abello, il presidente dell’Aci Cuneo Franco Revelli, il vicesindaco di Cuneo Luca Serale e i sindaci di Fossano e Saluzzo Dario Tallone e Mauro Calderoni, tutti unanimi nel riconoscere l’importanza dell’attività di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale. Tra i presenti anche i rappresentanti di Questura e Polizia stradale e delle associazioni di categoria, come Luca Chiapella per Confcommercio Cuneo.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente