La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 10 dicembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un omaggio alla memoria del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

In mattinata a Saluzzo, sua città natale, i Carabinieri hanno deposto fiori al monumento che ricorda il suo impegno per lo Stato

La Guida - Un omaggio alla memoria del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

Saluzzo – Oggi (martedì 27 settembre) ricorre il 102° anniversario della nascita del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, nato a Saluzzo il 27 settembre 1920 e ucciso a Palermo in un attentato 40 anni fa, il 3 settembre 1982. Nell’occasione, questa mattina il comandante della compagnia Carabinieri di Saluzzo, il capitano Davide Basso, ha deposto un cuscino di fiori ai piedi del monumento che celebra la memoria del generale e il suo esempio.
Figlio di un generale dell’Arma, Carlo Alberto Dalla Chiesa nel 1941 si arruolò nell’esercito e l’anno successivo passò nei Carabinieri. Dopo l’8 settembre 1943 si unì, in clandestinità, alla Resistenza, collaborando con gli americani e occupandosi poi della sicurezza della presidenza del consiglio dei ministri. Nel 1944 fu assegnato a Bari e dopo la guerra continuò la sua carriera nell’Arma, in varie zone d’Italia, occupandosi anche di banditismo e criminalità organizzata. Nell’ottobre 1973 divenne comandante della 1ª Brigata Carabinieri di Torino e iniziò l’attività di contrasto delle Brigate Rosse; costituì il gruppo che poi catturò Renato Curcio e Alberto Franceschini. A Torino fino al marzo 1977, venne poi nominato coordinatore del Servizio di sicurezza della Direzione generale degli istituti di prevenzione e pena; ad agosto del 1978 fu nominato Coordinatore delle Forze di Polizia e degli Agenti Informativi per
la lotta contro il terrorismo, con poteri speciali per diretta determinazione governativa. Vicecomandante generale dell’Arma nel 1981, il 6 aprile 1982 fu nominato Prefetto di Palermo, per riprendere la lotta alla mafia. Alle 21.15 del 3 settembre 1982, l’attentato nel quale persero la vita, oltre al Generale,
anche la moglie Emanuela Setti Carraro e l’agente di scorta Domenico Russo.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente