La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 27 settembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Rincari record: “Da grano a pagnotta il prezzo aumenta più di 10 volte”

Quasi 300 cerealicoltori all’incontro di Coldiretti Cuneo e Consorzio Agrario del Nord-Ovest sui contratti di filiera per il raccolto 2023

La Guida - Rincari record: “Da grano a pagnotta il prezzo aumenta più di 10 volte”

Fossano – Dal grano al pane i prezzi aumentano più di dieci volte a causa dei rincari record di energia, mangimi e fertilizzanti scatenati dalla guerra in Ucraina e delle distorsioni all’interno delle filiere che impoveriscono le tasche dei cittadini e danneggiano gli agricoltori. A denunciarlo è Coldiretti Cuneo, che evidenzia la necessità di aumentare la produzione di grano cuneese puntando sul progetto Grano Piemonte per ridurre la dipendenza dal grano straniero e valorizzare il frumento tenero locale garantendo remunerazioni migliori ai cerealicoltori del territorio. Di Grano Piemonte e contratti di filiera si è discusso martedì 20 settembre a Fossano in un incontro organizzato da Coldiretti Cuneo e Consorzio Agrario delle Province del Nord-Ovest per fare il punto sull’annata 2022 e presentare i nuovi contratti di filiera sul frumento tenero per il raccolto 2023. Quasi 300 i cerealicoltori presenti da tutta la Granda, che hanno ascoltato le proposte varietali in vista delle semine autunnali e le proposte di tecnica agronomica che si potranno mettere in campo nella nuova annata per potenziare la progettualità Grano Piemonte.

“Nel 2022 – spiega Coldiretti Cuneo – un quinto della superficie cuneese seminata a grano, pari a 4.000 ettari, ha utilizzato il mix “GranPiemonte” composto da quattro varietà di frumento tenero nel rispetto di un disciplinare di produzione attento all’ambiente e alla biodiversità del nostro territorio. Soddisfatti i cerealicoltori aderenti al progetto, perché il grano prodotto con il mix GranPiemonte ha sfiorato quotazioni di 40 €/quintale, un buon prezzo se si considera il calo produttivo, variabile dal 15 al 20%, registrato in Provincia di Cuneo a causa della siccità. Oggi un chilo di grano viene pagato agli agricoltori intorno ai 36 centesimi e serve per produrre un chilo di pane che viene venduto ai consumatori a prezzi variabili dai 3 ai 5 euro. L’incidenza del costo del grano sul prezzo del pane resta dunque marginale, pari a circa il 10% in media. Peraltro i prezzi al consumo non sono mai calati negli ultimi anni nonostante la forte variabilità delle quotazioni internazionali del grano, spesso al di sotto dei costi di produzione”. Per maggiori informazioni visitare il sito web https://cuneo.coldiretti.it

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente