La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 30 novembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Candidature per la promozione turistica in Francia di 10 Comuni italiani

L’iniziativa, promossa dalla Camera di Commercio Italiana di Nizza si propone di sviluppare il brand turistico di dieci destinazioni italiane in Francia

La Guida - Candidature per la promozione turistica in Francia di 10 Comuni italiani

Cuneo – Giunge alla sua quarta edizione il progetto “10 Comuni”. L’iniziativa, promossa dalla Camera di Commercio Italiana di Nizza si propone di sviluppare il brand turistico di dieci destinazioni italiane in Francia, selezionate sulla base di candidature spontanee. Dopo il successo dell’edizione in corso, che ha conosciuto una partecipazione di città rappresentative di tutta la Penisola Italiana – da Pisa a Genova, da Cuneo a Polignano a Mare, da Arezzo a Tropea, da Sanremo a Urbino – sono quindi aperte le candidature per l’annualità 2023. Il progetto é sviluppato su tre filoni di attività : la comunicazione e il marketing territoriale in Francia (con particolare attenzione alla clientela turistica della Costa Azzurra e del Principato di Monaco), l’organizzazione di fiere, saloni ed eventi di promozione specificatamente dedicate alla singola destinazione, la creazione di momenti d’incontro istituzionali volti a favorire le relazioni tra le amministrazioni dei due Paesi.

“Ai francesi piace l’Italia, ma la penisola é troppo vasta per essere esplorata nella sua totalità. Il Bel Paese propone infatti bellezze ad ogni angolo e la Camera di Commercio Italiana si propone di orientare i flussi turistici verso determinati territori e città per rivelarne i tesori turistici sconosciuti. Pensate che il 16% dei viaggiatori francesi sceglie la propria destinazione sulla base dei consigli referenziati e del passaparola”, spiega il direttore generale, Agostino Pesce.

Lo scopo del progetto, attraverso la selezione di 10 municipalità italiane, è quindi proprio la creazione di un percorso alla scoperta del territorio, della cultura e gastronomia della destinazione aderente. Tale itinerario sarà fruibile anche grazie alla presenza del Comune aderente sulla ormai utilizzatissima guida cartacea e digitale in lingua francese “Visitez l’Italie” www.visitezitalie.fr .
La clientela francese rappresentava nel 2019 ben 12 milioni di turisti, mentre nel 2021, nonostante la crisi sanitaria, la penisola è stata la seconda destinazione per i viaggiatori francesi con quasi 3 miliardi di spesa. Anche nel 2022 le tendenze confermano il favore della scelta italiana: il barometro della notorietà delle destinazioni predilette dai francesi classifica infatti l’Italia al secondo posto, dietro il Canada.
“A partire da quest’anno”, racconta il responsabile delle Relazioni Istituzionali Giacomo Rinaudo, “la nostra Camera di Commercio definisce alcune categorie speciali di destinazione, per assicurare una maggiore visibilità alle città aderenti e per sottolinearne i requisiti d’eccellenza al pubblico francese: città verdi, perle del sud, eccellenze gastronomiche e magnifiche scoperte. Le candidature ricevute per l’adesione al progetto saranno valutate anche sulla base della coerenza rispetto a tali categorie”.  La scadenza per depositare il dossier di candidatura è il 15 dicembre. Per maggiori informazioni: projet@ccinice.org.
Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente