La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 27 settembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Controlli nelle stazioni e sui treni a cavallo di Ferragosto

1.800 persone controllate e una persona indagata in stato di libertà dal Compartimento Polizia Ferroviaria Piemonte e Valle D’Aosta

La Guida - Controlli nelle stazioni e sui treni a cavallo di Ferragosto

Cuneo – È di oltre 1.800 persone controllate, di cui 801 stranieri, e di una persona indagata in stato di libertà, il bilancio dell’attività svolta dal 12 al 17 agosto dal personale del Compartimento Polizia Ferroviaria Piemonte e Valle D’Aosta.
A cavallo di Ferragosto la Polizia Ferroviaria ha, infatti, intensificato i servizi di controllo ed antiborseggio nelle stazioni ferroviarie ubicate sul territorio di sua competenza. Nell’attività sono state impiegate 113 pattuglie nelle stazioni e 10 a bordo treno, per un totale di 24 treni scortati.
In provincia di Cuneo, in particolare, sono state controllate anche le stazioni non presidiate di Mondovì e Fossano, in relazione ai cosiddetti “treni del mare”, che in questo periodo, durante tutti i fine settimana, fanno registrare un flusso di viaggiatori più che triplicato rispetto alla quotidianità.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente