La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 26 settembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Università, lezioni ed esami tornano in presenza

Restano i problemi acuiti dal Covid: trasporti sempre più cari e scarsi e affitti per le case più alti

La Guida - Università, lezioni ed esami tornano in presenza

Cuneo – Dopo due anni, il prossimo settembre, le lezioni universitarie torneranno tutte ad essere in presenza. Questo è il programma dell’Università degli Studi di Torino che, tenendo conto del numero attuale di positivi al Covid-19, sceglie un ripristino della normalità con lo svolgimento della didattica in aula, per favorire la partecipazione attiva degli studenti ed una piena vita di relazioni sociali.

Le attività a distanza e lo streaming saranno ancora possibili, ma per il solo recupero delle lezioni e per una percentuale limitata al 20% rispetto alle ore complessive erogate da ciascun corso. Restano, tuttavia, escluse dalla Dad sia le attività laboratoriali sia quelle esperienziali.

Inoltre, dal prossimo ottobre e quindi con l’inizio effettivo dell’anno accademico 2022/23, fatte salve differenti disposizioni ministeriali che potrebbero arrivare, anche gli esami torneranno ad essere esclusivamente in presenza, con la sola eccezione per gli studenti che autodichiareranno, relativamente al Coronavirus, fragilità personale o positività.

Questa lieta notizia, però, va di pari passo con la necessità di dovere convivere con alcune difficoltà, prima di tutto economiche, dalla casa ai trasporti a situazioni familiari. Durante la pandemia, in tutte le famiglie italiane, c’è chi ha perso il lavoro o un parente o, addirittura, entrambi. Con la didattica mista, un po’ in presenza e un po’ da remoto, che è stata sperimentata lo scorso anno, il prezzo delle case è aumentato per la molta domanda: infatti, erano numerosi i ragazzi desiderosi di tornare sui banchi, che hanno cercato stanze da affittare. E, oggi, il costo del biglietto del treno, se si pensa alla tratta Cuneo-Torino, ha subito un rincaro del 10%, in meno di tre anni, arrivando a toccare i 7,70 euro.

Leggimi la notizia!
Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente