La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 13 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

100.000 euro per studiare interventi a garanzia del servizio idrico

Lo stanziamento disposto a favore di Co.Ge.Si. dall'Ato 4 Cuneese

La Guida - 100.000 euro per studiare interventi a garanzia del servizio idrico
acqua

 

Cuneo – L’Ato 4 Cuneese, il soggetto preposto al governo, all’organizzazione e alla regolazione del servizio idrico integrato, ha deliberato lo stanziamento di 100.000 euro per lo studio e la progettazione di interventi straordinari volti a garantire il servizio in particolare nelle zone montane e pedemontane che maggiormente stanno soffrendo per la prolungata siccità di questi mesi.
I fondi saranno assegnati a CoGeSi, gestore affidatario unico del servizio idrico integrato nell’Ato 4.
Il 2 agosto scorso il presidente dell’Ato Mauro Calderoni ha incontrato i vertici di CoGeSI (il presidente Emanuele Di Caro e i tecnici) per una prima valutazione sull’avanzamento dell’attività di studio e progettazione. Si è condivisa la necessità di effettuare una ricognizione delle opere di invaso/stoccaggio/accumulo di acqua già esistenti sul territorio cuneese, sia come opere già utilizzate, sia gli impianti poco utilizzati o dismessi che potrebbero essere recuperati e ristrutturati, incamerando acqua nei mesi più piovosi per poi renderla disponibile in estate. Sarà, quindi, definita un’analisi sul potenziale dei bacini idrici presenti nell’arco alpino cuneese ed il perimetro di indagine sarà relativo sia agli invasi presenti sia alle cave dismesse.
Dalle prime verifiche è emerso che gli invasi esistenti sono circa 190, di cui 180, quindi la quasi totalità, sono abbastanza vicini, nell’ordine di 1 km, ad impianti e reti acquedottistiche che potrebbero essere servite dagli invasi stessi.
Entro il 2022 sarà realizzato un primo studio complessivo che permetterà, poi, nei primi mesi del 2023 di orientare meglio le scelte e le attività di progettazione di dettaglio, per migliorare il sistema idropotabile, ma anche quello irriguo.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente