La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 2 dicembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Persiste il degrado della linea ferroviaria sospesa Cuneo – Mondovì

Sterpi ed erbacce continuano ad invadere la tratta sospesa dal 2012 e lasciata a se stessa, senza alcun intervento comunale

La Guida - Persiste il degrado della linea ferroviaria sospesa Cuneo – Mondovì

Beinette – Persiste il degrado della linea ferroviaria Cuneo – Mondovì. “Sono passati esattamente due anni – commenta il sindaco Lorenzo Busciglio – da quando la mia amministrazione, supportata dalla stragrande maggioranza dei cittadini, ha proposto la copertura dei binari per la realizzazione di una ciclabile sulla tratta ferroviaria sospesa Cuneo – Mondovì. Mi sono preso l’impegno di tornare ogni anno nello stesso periodo, per testimoniare il degrado crescente della linea e degli immobili al servizio della stessa. Si è parlato di un rilancio, di un tavolo intercomunale per sondare soluzioni per la ripresa del traffico ferroviario. Purtroppo, come temevo, sono state spese parole e presi impegni verbali e di concreto non si è fatto nulla”. I rovi infatti continuano a crescere su tutto il percorso; lunga 33 chilometri e realizzata nel 1887, la tratta è sospesa dal 2012 e lasciata al degrado.

L’ipotesi della realizzazione di una pista ciclopedonale era stata presentata anche a RFI che aveva mostrato interesse a questa soluzione a patto che preservasse l’eventuale riutilizzo  della linea, ma non aveva trovato sostegno oltre i confini comunali. Il ripristino della tratta comporterebbe una spesa consistente per renderla nuovamente fruibile almeno per le merci, è ancora meno pensabile per il trasporto di persone. Intanto il degrado della linea e delle stazioni ferroviarie lungo il percorso aumenta di anno in anno.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente