La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 13 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un mese al ritorno a scuola ancora senza sistemi di aerazione

Il contagio nelle classi si potrebbe ridurre di 5,7 volte, ma le linee guida per l'acquisto degli apparecchi sono in ritardo di quasi 5 mesi e nel frattempo i presidi sono in attesa

La Guida - Un mese al ritorno a scuola ancora senza sistemi di aerazione

Cuneo – Manca poco più di un mese al ritorno a scuola (anche meno se si considera l’inizio degli esami di riparazione) e ancora non si sono operati cambiamenti significativi nei sistemi di aerazione nelle strutture scolastiche. All’inizio di quest’anno, il ministro Bianchi aveva dichiarato che il Governo avrebbe diffuso solo le linee guida per l’acquisto dei dispositivi di ventilazione e che spettava ai Comuni e agli enti locali attuare concretamente l’adattamento delle strutture; ogni edificio infatti è diverso e richiede operazioni di modifica al sistema di aerazione differenti. A febbraio si era promesso che le citate linee guida sarebbero state pubblicate entro trenta giorni, ma ad oggi (domenica 31 luglio) non vi è ancora traccia.

Anche all’alba di una nuova gestione comunale, la questione della ventilazione (da tre anni sul piatto dei tavoli sulla gestione Coronavirus), non ha ancora ricevuto interventi reali e nemmeno dichiarazioni di presa d’impegno.

Quella dei contagi a scuola è tutt’altro che secondaria nella gestione pandemica: con la ventilazione meccanica controllata il rischio di trasmissione nelle classi si potrebbe ridurre di 5,7 volte (dati di Fondazione Hume sulla CMV, pubblicati a marzo 2022). Una questione che riguarda più di 620 strutture scolastiche solo in Granda e che è destinata a protrarsi a lungo (basti bensare che nel Pnrr la questione ventilazione non è citata), rischiando di ricadere con troppa discrezionalità sui presidi, al momento ancora in attesa.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente