La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 2 ottobre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

I pendolari della tratta Cuneo-Torino a Trenitalia: “Poche informazioni ai passeggeri”

Insieme al Co.M.I.S  - Coordinamento Mobilità Integrata e Sostenibile, il gruppo pendolari ha fimato una lettera di protesta indirizzata a Trenitalia per evidenziare i continui disagi sulla tratta Torino-Cuneo

La Guida - I pendolari della tratta Cuneo-Torino a Trenitalia: “Poche informazioni ai passeggeri”

Cuneo – Il gruppo Pendolari Cuneo-Torino e il Co.M.I.S  – Coordinamento Mobilità Integrata e Sostenibile ha inviato una lettera a Trenitalia e Agenzia Mobilità Piemontese per evidenziare i disagi di trasporto sulle tratte ferroviarie Torino – Savona e Torino -Cuneo/Ventimiglia. “Vogliamo sottolineare la mancanza di informazione puntuale ai passeggeri, che è la più frequente rimostranza che registriamo, oltreché di un piano di emergenza (ad esempio bus sostitutivi che possano entrare in servizio in breve tempo) in caso di improvvisa interruzione della circolazione soprattutto se si protrae per lungo tempo.” – si legge nella lettera. “Gli utenti pagano un un biglietto, di recente anche con tariffe aumentate, stipulando un contratto entro cui hanno tutti i diritti di essere coinvolti nei problemi che possano interferire con il loro viaggio e di conseguenza con l’organizzazione della loro vita.”

Al centro della lettera di protesta c’è anche la richiesta di un piano di rimborso o, in alternativa, agevolazioni e bonus in fase di rinnovo dell’abbonamento.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente