La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 3 dicembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Dai secoli passati le vicende di donne vittime dei pregiudizi e soprusi

Le due storie di donne nel nuovo romanzo di Sissi Bedodi

La Guida - Dai secoli passati le vicende di donne vittime dei pregiudizi e soprusi

Il titolo “Un’Arcangela ribelle e  la sirenetta prigioniera” dice che il nuovo libro di Sissi Bedodi  comprende due storie. La prima è quella di Arcangela Tarabotti (1604–1652), al secolo Elena Cassandra, scrittrice colta qui narratrice di vicende  accadute a personaggi dell’epoca sua, dai femminicidi già allora frequenti per la condizione delle donne spesso costrette alla monacazione o a  matrimoni di convenienza, alle avventure di cortigiane, alle vicende della pittrice Marietta Robusti, La Tintoretta. La  Tarabotti stessa fu obbligata a farsi monaca e, come una carcerata, si sentì condannata in un ergastolo di celle, inferriate e muri invalicabili.
La storia della seconda parte è invece dominata dalle malformazioni. Il titolo “La sirenetta prigioniera” è riferito a Margherita Farnese Gonzaga, che fu monacata non per motivi patrimoniali ma proprio a causa di una malformazione congenita che portò all’annullamento del matrimonio con Vincenzo Gonzaga, l’erede del Ducato di Mantova.
Rispedita a Parma presso i parenti Farnese, finì rinchiusa in un monastero, non potendo procreare: in  realtà, sarebbe stata già allora possibile un’operazione, ma le fu detto che poteva esserle fatale e che  lei sarebbe stata considerata suicida, avendo volontariamente messo a rischio la propria vita. Anche qui, numerosi fatti “di cronaca nera e rosa” si susseguono mentre la Sirenetta cerca di sopravvivere nella vita monastica. L’autrice la definisce “sirenetta” per il suo amore verso la musica, che ella componeva, avendo come maestro Monteverdi.
Un libro ricco di vicende che mette di fronte a sopraffazioni e violenze della storia passata che fanno però riflettere sul nostro presente non meno travagliato.

 

Un’arcangela ribelle e la sirenetta prigioniera
di Silvana Bedodi
Bastogi
28 euro

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente