La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 3 dicembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Muore Lido Riba, protagonista della sinistra e della montagna

È stato presidente per 15 anni dell'Uncem, prima per tre legislature consigliere regionale e assessore all'agricoltura

La Guida - Muore Lido Riba, protagonista della sinistra e della montagna

Caraglio – È morto oggi, giovedì 14 luglio, nella sua casa di Caraglio, all’età di 78 anni, dopo una lunga malattia, Lido Riba, nome storico della sinistra cuneese e uno dei protagonisti della vita politica e sociale piemontese dell’ultimo mezzo secolo.
Nato a Caraglio in piena guerra, da giovane si affaccia al movimento operaio e rurale, sindacalista del mondo contadino. Inizia a lavorare nel mondo della scuola, prima come segretario economo, quello che è oggi il direttore amministrativo, poi come funzionario direttivo del Provveditorato agli studi. Diventa presidente dell’Alleanza dei Contadini (la Cia di oggi), poi presidente di Ipla e del Formont, consigliere comunale a Caraglio, a Pradleves e poi a Ostana, dove è diventato anche cittadino onorario, consigliere della Comunità montana Valle Grana, consigliere provinciale di Cuneo e segretario provinciale del Pci.Eletto nel 1990 in Consiglio regionale, è stato vicecapogruppo della sisnitra nel passaggio dal Pci a Pds fino al giugno ‘94, quando è diventato assessore regionale all’agricoltura. Rieletto nel 1995 è stato vicepresidente del gruppo Ds sino al giugno ‘97, quando ne è diventato presidente. Rieletto per la terza volta nel 2000 è diventato vicepresidente del Consiglio regionale con delega tra le altre al Comitato Resistenza e Costituzione. Per quindici anni poi diventa presidente e l’anima dell’Uncem piemontese e dal 2020 è  presidente onorario. E sono proprio le “terre alte” il suo amore e per questo territorio ha sempre lavorato, un mondo a lui caro, “occitano per nascita e per cultura” si era definito. Grande viaggiatore aveva raccontato 50 anni della sua vita in una sorta di autobiografia nel libro “Un lungo viaggio” un libro in cui metre si racconta e racconta i tanti incontri che ha fatto nella sua vita, diventa un quadro di mezzo secolo di vita di provincia e di un’intera generazione di impegno politico e sociale.

Lido Riba lascia la moglie Luciana Monge e i figli Emiliano e Valeria. Il rosario nella chiesa parrocchiale di Caraglio si terrà domani, venerdì 15 luglio alle 20,30 e il funerale sabato 16 luglio alle ore 10.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente