La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 9 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un nuovo percorso per le diocesi di Cuneo e di Fossano

Il vescovo Piero Delbosco ha presentato il Libro sinodale, frutto del lavoro del Sinodo delle due chiese che da settembre saranno unite pastoralmente. La sede della Curia sarà nel vescovado nuovo di Cuneo

La Guida - Un nuovo percorso per le diocesi di Cuneo e di Fossano

Fossano – “Abbiamo assistito all’abbondanza della Grazia nel tempo del Sinodo. Non tutto ciò che è emerso sarà realizzato, ma abbiamo tanta strada da fare”. Così ha detto il vescovo Piero Delbosco durante l’omelia della celebrazione per la conclusione del Sinodo delle diocesi di Cuneo e di Fossano tenuta nella cattedrale di Fossano venerdì 24 giugno.

“Lo sperimentiamo nelle realtà cristiane: abbiamo bisogno di guardare la comunità delle origini – continua il vescovo -. La loro forza stava nell’ascolto della Parola, l’Eucarestia, la preghiera comune e la carità. C’erano anche allora divergenze. Le quattro caratteristiche sono il rifermento per ogni Chiesa. Per qualsiasi cambiamento da qui dobbiamo partire. Siamo un’unica comunità su due poli, Cuneo e Fossano. Con fiducia guardiamo ciò che ci unisce e, se così faremo, diventeremo prodigio e segno”.

Molti i sacerdoti, religiosi e religiose, diaconi presenti insieme ai delegati che hanno partecipato alle Assemblee sinodali. A conclusione della celebrazione il vescovo ha letto il messaggio di conclusione e ha illustrato i capisaldi del Libro sinodale che in questa occasione è stato promulgato. I punti sui quali laici e sacerdoti dovranno impegnarsi sono: “accorpamento delle diocesi, riordino dei servizi diocesani, passaggio alle Unità pastorali, rinnovo dei consigli di partecipazione, impegno per i cammini vocazionali dei giovani, formazione e accompagnamento delle persone, esperienze di dialogo culturale, interreligioso ed ecumenico, condivisione di domande umane e di nuove sensibilità presenti nel cuore delle persone, fratelli e sorelle dentro e fuori della Chiesa, consapevoli di essere amati da essa, oppure, talvolta, convinti di esserne stati feriti”.

Una prospettiva che verrà attuata a partire dal primo settembre, quando, come ha detto il vescovo Delbosco: “A partire dal primo di settembre siamo una cosa sola dal punto di vista pastorale”. In questa prospettiva ci sarà un’unica Curia, con sede principale nel Vescovado nuovo di Cuneo, e sono state comunicate le scelte per i prossimi anni: un vicario generale unico per entrambe le diocesi, don Sebastiano Carlo Vallati, e un vicario unico per la Pastorale, don Flavio Luciano.

I momenti del Sinodo

Il Sinodo era stato indetto il 28 maggio 2021. Sono state affrontate le cinque tematiche dai 106 sinodali, rappresentanti delle chiese di Cuneo e di Fossano: i cambiamenti, la parrocchia, la fede, il prete e i laici. Quest’ultima era emersa durante il periodo delle assemblee. Il percorso assembleare è cominciato venerdì 24 settembre. Per ogni tema sono state dedicate due serate: la prima per la presentazione e la seconda per l’ascolto e il confronto. L’ultima tematica è stata trattata il 21 e 28 gennaio. Il 18 febbraio si era concluso il percorso assembleare e al vescovo Delbosco i sinodali avevano consegnato, come frutto del percorso, il documento finale, articolato in 5 temi per 44 proposizioni. Il vescovo aveva quindi nominato i membri del Gruppo di attuazione del Sinodo che lo ha aiutato nella stesura del Libro sinodale (che ha) presentato venerdì 24 giugno.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente