La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 17 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Borgo è corsa a quattro per il Municipio

In lizza Roberta Robbione (lista “Uniti per Borgo”), Pierpaolo Varrone (“Borgo per tutti”), Marco Bassino (“La Torre”) e Paolo Giraudo (“Realizziamo Insieme”)

La Guida - A Borgo è corsa a quattro per il Municipio

Borgo San Dalmazzo – Corsa a quattro, a Borgo San Dalmazzo, per la guida del municipio per il quinquennio 2022-27.

Al primo posto sulla scheda gli elettori troveranno il nome di Roberta Robbione, 51 anni, dipendente Consorzio socio assistenziale del Cuneese, ex assessore e vice sindaco di Borgo San Dalmazzo, che guida la lista Uniti per Borgo.

Il secondo posto è stato attribuito, in base al sorteggio, a Pierpaolo Varrone, 56 anni, insegnante di Lettere alla scuola media di Borgo San Dalmazzo, già sindaco di Borgo dal 2002 al 2012, a capo della lista “Borgo per tutti”.

Il terzo contrassegno è quello della Torre che candida a sindaco Marco Bassino, 20 anni, imprenditore nel settore dell’ospitalità montana, gestore del rifugio Questa.

Chiude l’elenco la lista “Realizziamo Insieme” che sostiene la candidatura di Paolo Giraudo, 39 anni, imprenditore, contitolare della Audisio Prodotti siderurgici e ferramenta. La lista della Torre ha il doppio record del candidato consigliere più giovane tra i 64 in corsa (Marco Baudena, 20 anni e 4 mesi) e del più anziano (Marco Borgogno, ex sindaco, 79 anni e 4 mesi).

Sono oltre 10 mila i cittadini di Borgo chiamati alle urne domenica 12 giugno: gli elettori maschi sono 4.909, le femmine 5.118, per un totale di 10.027. Tra loro anche 25 cittadini non italiani, ma appartenenti all’Unione Europea (in grande maggioranza rumeni) che hanno chiesto l’inserimento nelle liste aggiunte.

Per le operazioni di voto saranno allestiti 11 seggi: quattro nelle scuole elementari con ingresso da via Avena (dal numero 1 al numero 4); tre nelle ex Protette (dal 5 al 7) e quattro nella scuola di via Giovanni XXIII (dall’8 all’11). Tutti i seggi sono accessibili anche per le persone con ridotta mobilità, ma il numero 5 (ex Protette, con accesso da piazza della Liberazione) sarà comunque privilegiato per chi presenta gravi difficoltà. Si voterà solo domenica 12 giugno dalle 7 alle 23, in abbinamento con i 5 referendum sulla giustizia.

Chi avesse smarrito la tessera elettorale o avesse esaurito gli spazi utili per il timbro si può rivolgere all’Ufficio elettorale che farà orario prolungato sabato 11 (9-18) e domenica 12 (dalle 7 alle 23).

Sedici i consiglieri da eleggere: la lista del vincitore avrà 11 consiglieri, le altre si spartiranno i 5 posti rimanenti in proporzione ai voti ottenuti. Gli elettori possono esprimere due preferenze, a condizione che i prescelti siano un uomo e una donna: in caso contrario la seconda preferenza sarà annullata.

Alle chiusura dei seggi si procederà allo spoglio delle schede relative ai cinque referendum. Per conoscere il risultato delle comunali occorrerà aspettare il tardo pomeriggio di lunedì 13 giugno: le operazioni di scrutinio si svolgeranno a partire dalle ore 14.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente