La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 26 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Gli anni ‘80 di Cesare Botto alla Fondazione Peano

La mostra personale dell’artista, curata da Enrico Perotto, sarà aperta al pubblico dal 28 maggio al 26 giugno

La Guida - Gli anni ‘80 di Cesare Botto alla Fondazione Peano

Cuneo – Sarà inaugurata sabato 28 maggio, alle 17.30, la mostra personale di Cesare Botto “Macchine del Tempo – Anni ‘80” allestita presso gli spazi espositivi della Fondazione Peano in corso Francia 47.

Curata da Enrico Perotto, l’esposizione è incentrata su un particolare periodo della produzione artistica di Cesare Botto, gli anni Ottanta appunto, caratterizzato da una omogeneità di indirizzo della ricerca dell’autore, pur nella varietà della rappresentazione. Questa mostra segue due precedenti esposizioni dell’artista, realizzate nel 2011 e 2019, intitolate anch’esse Macchine del Tempo e dedicate rispettivamente alle realizzazioni pittoriche degli anni Sessanta e Settanta. 

Per il terzo capitolo della trilogia, l’artista e il curatore hanno selezionato una rassegna significativa di opere dipinte a olio e ad acrilico su tela, oltre che a tempera, a pastelli e acquerelli su carta, realizzate da Botto negli anni Ottanta del secolo scorso. Si tratta di opere astratte, i cui segmenti lineari scorrono nervosamente al disopra degli spazi bianchi dei supporti o si fondono con gli sprazzi trasparenti e armonizzati dei macchiati, che in questa fase ricorrono maggiormente, attraendo lo sguardo del fruitore grazie alla forza espressiva delle cromie, scelte in base alle loro gradazioni più variegate e coinvolgenti. Opere, in cui prevalgono gli accostamenti contrappuntistici dei toni primari e secondari più vivaci e si avverte una predilezione per l’estensione della gamma coloristica intermedia tra il chiaro e lo scuro, la luce e il buio, il giorno e la notte. Visitando la mostra il pubblico avrà la possibilità di ammirare opere caratterizzate dalla gestualità tipica dell’action painting e apprezzarne la vivacità, la freschezza creativa e l’attuale godibilità delle stesse. 

L’esposizione, accompagnata da catalogo con lettura critica di Enrico Perotto e testi introduttivi di Ezio Ingaramo e Lucio Maria Morra, sarà visitabile gratuitamente dal giovedì alla domenica dalle 16 alle 19, fino al 26 giugno.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente