La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 26 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Quattro giorni di appuntamenti in attesa della sfilata di domenica

In calendario concerti, incontri, momenti di commemorazione ai caduti e celebrazioni dei simboli del corpo e passaggi delle Frecce Tricolore

La Guida - Quattro giorni di appuntamenti in attesa della sfilata di domenica

Cuneo – Ricco di appuntamenti il calendario ufficiale con eventi non solo in città, ma anche nei comuni che ospitano le fanfare.
Oggi, giovedì 19 maggio, alle 16, la bandiera di guerra dell’11° Reggimento arriverà presso la caserma del 2° Reggimento Alpini di San Rocco Castagnaretta. Nel pomeriggio, alle 17.30, si terrà un concerto presso la sede delle Assicurazioni Generali in via Cascina Colombaro 34. La giornata si chiuderà alle 21 in Sala San Giovanni con la conferenza “L’inno svelato” del professor Michele D’Andrea, incontro alla scoperta della storia e delle curiosità dell’inno nazionale.
Le celebrazioni “ufficiali” partiranno invece venerdì 20 maggio. Alle 8.30 presso il Monumento al Bersagliere (parcheggio ex eliporto) si terrà la cerimonia dell’alza bandiera e, alle 9, presso il Monumento ai Caduti di Cuneo nei Giardini Fresia si porgeranno gli onori ai Caduti delle due guerra mondiali. Alle 10 arriveranno in Municipio la Bandiera di Guerra dell’11° Reggimento Bersaglieri e il Medagliere Nazionale, il labaro in cui sono riportati i numeri e le decorazioni che testimoniano l’abnegazione di oltre un milione di bersaglieri che nel passato e nel presente  hanno operato in tempo di pace e di guerra. Nel pomeriggio, a partire dalle 17, i Bersaglieri incontreranno il Giro d’Italia, nello stesso giorno infatti Cuneo ospiterà l’arrivo della tredicesima tappa della corsa rosa partita da Sanremo. I campioni saranno accolti dalla fanfara dei fanti piumati e il vincitori della tappa sarà insignito del cappello da bersagliere. Alle 21, presso piazza ex Foro Boario, andrà in scena il concerto “Penne e Piume” in musica, in cui le fanfare dei bersaglieri e alpini si esibiranno insieme, a testimonianza dell’affiatamento tra i due corpi.
Sabato 21 maggio, a partire dalle 9 in piazza Galimberti sarà possibile farsi apporre l’annullo postale a cura di Poste Italiane per celebrare il 69 raduno, mentre alle 10 nel Duomo sarà celebrata la messa presieduta dal vescovo Monsignor Piero Delbosco. Nel pomeriggio, alle 16, lo stadio F.lli Paschiero ospiterà il saggio ginnico sportivo militare con dimostrazioni di addestramento e tecniche di combattimento e il passaggio di tre aerei leggeri che segneranno il cielo con il tricolore. Per i più piccoli sarà posizionato un percorso simile a quello dell’addestramento dei bersaglieri. Alle 21, presso l’ex Foro Boario, andrà in scena il Gran Galà di Fanfare dal titolo “La storia siamo noi”, musicato dalla Fanfara di Asti e da altre quattro fanfare che arriveranno sfilando da piazza Galimberti.
Domenica 22 maggio, un’imponente colonna di migliaia di bersaglieri sfilerà da via Roma a corso Nizza attraversando piazza Galimberti al passo dalle travolgenti note delle 55 fanfare presenti. Il culmine si terrà in corso Dante dove è prevista la resa degli onori alle autorità, mentre il deflusso è previsto in piazza Europa. Verso le 12.30, il Comitato Organizzatore e il sindaco Federico Borgna consegneranno la “stecca”, strumento simbolico dei raduni nazionali dei bersaglieri, al Comitato Organizzatore e al Sindaco di La Spezia, che ospiterà il Raduno 2023.
L’evento si concluderà con il passaggio delle Frecce Tricolori che solcheranno per la prima volta il cielo della città di Cuneo.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente