La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 27 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Marco Bassino: “Una scommessa per cambiare il corso delle cose”

Imprenditore ventenne, è candidato sindaco a Borgo con la lista “La Torre”

La Guida - Marco Bassino: “Una scommessa per cambiare il corso delle cose”

Borgo San Dalmazzo – “Da quando ho iniziato questa avventura trovo alcune persone che mi incoraggiano, altre che ritengono inadeguata la mia giovane età per ricoprire un posto così importante”.

Questo il primo, provvisorio bilancio della sua prima campagna elettorale, tracciato da Marco Bassino, 20 anni, candidato sindaco a Borgo San Dalmazzo per la lista civica de “La Torre”.

“Ammetto che l’essere il prosecutore di un simbolo, La Torre, che ha fatto la storia di Borgo, mi inorgoglisce e mi intimidisce – continua Bassino -, ma mi rassicura la presenza in lista del sindaco storico della città, Marco Borgogno, che ringrazio per avere accettato questa sfida. La sua presenza rassicura tutti i candidati della lista, e la sua saggezza sarà di indiscutibile aiuto sia in campagna elettorale, sia nell’eventuale governo della città. La lista è composta in buona parte da persone giovani come me, accompagnata da espressioni della società civile, molti alla loro prima esperienza.

Se gli elettori vorranno scommettere con noi sul futuro della città e ritengono di cambiare il corso delle cose, avranno la possibilità di farlo”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente