La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 26 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Treni, nel piano Fs dei prossimi 10 anni al Piemonte 12 miliardi

Finanziamenti per la Tav Torino-Lione, la metropolitana di Torino e il Tenda Bis, ma per il resto delle esigenze non vengono stanziale risorse

La Guida - Treni, nel piano Fs dei prossimi 10 anni al Piemonte 12 miliardi

Cuneo – Un paio di località: Mondovì per la sua tangenziale e l’area di Limone Piemonte per il nuovo tunnel del Tenda rientrano tra i quattro progetti per le infrastrutture stradali, per un totale di 1,65 miliardi di euro (cui si aggiungono risorse molto meno consistenti per Limone nella valorizzazione del patrimonio sui territori, con 3 milioni di euro in Piemonte per interventi a Torino, Acqui Terme, Collegno e appunto Limone). C’è questo per la Granda nel nuovo Piano industriale 2022-2031 del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, presentato nella mattinata di oggi (lunedì 16 maggio) a Roma dai vertici “Fs”: un piano da oltre 190 miliardi di euro, che però per il Piemonte vale dodici miliardi, e per la Granda poche risorse (escluso il collegamento del Tenda Bis, che però non rappresenta certo un nuovo progetto di potenziamento infrastrutturale). Al “conto” regionale sono attribuiti 12 miliardi di euro, secondo quanto sottolineato dal Gruppo; in base ai dati diffusi in dettaglio da Fs, rientrano “oltre 8 miliardi di euro per gli investimenti in opere infrastrutturali ferroviarie” (di fatto per Terzo valico dei Giovi, fase uno della tratta italiana della Torino-Lione, nuove fermate del servizio ferroviario metropolitano di Torino) e 1,65 miliardi per le infrastrutture stradali (oltre a Mondovì e Tenda, il collegamento A4-A26 Masserano-Ghemme e la SS337 Adeguamento Comune di Re-Ponte della Ribellesca); in fondo alla lista della spesa, 19 milioni di euro per interventi su poli logistici e i 3 milioni per il patrimonio. Una cifra complessiva che per il Piemonte, per quanto siano significativi 10-12 miliardi di euro, non rappresenta la copertura di tutte le esigenze e che è lontana dal 10% (sia di popolazione, sia di Pil) che il Piemonte storicamente rappresenta su scala nazionale.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente