La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 26 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sul cuneese due giorni di caldo record, Arpa consiglia cautela

Il bollettino dell'agenzia regionale richiama alla massima attenzione per questa prima ondata di caldo, che investe con forza anche il cuneese

La Guida - Sul cuneese due giorni di caldo record, Arpa consiglia cautela

Cuneo – Cautela, perché il caldo sarà forte: questo appello viene da Arpa Piemonte per le giornate di domani e mercoledì (17 e 18 maggio) per la provincia di Cuneo. Secondo quanto riferisce l’Arpa, che da oggi (lunedì 16 maggio) ha iniziato a emettere i bollettini per la prevenzione delle ondate di calore e lo farà fino a fine settembre, “da diversi giorni la situazione meteorologica sul Piemonte è caratterizzata da un promontorio anticiclonico di matrice africana che ha determinato condizioni di tempo quasi estivo con temperature superiori alla norma, ma ancora senza situazioni di disagio fisico. Inoltre infiltrazioni di aria più fresca e umida in quota hanno favorito lo sviluppo di temporali sui settori alpini e prealpini e sulle pianure adiacenti. Ieri per la prima volta dall’inizio dell’anno sono stati superati, sia pure di poco, i 30 gradi su alcune località dell’alessandrino”.
L’appello più significativo riguarda i prossimi due giorni: “Per domani e fino al primo pomeriggio di mercoledì è previsto un ulteriore rinforzo dell’anticiclone africano sul Piemonte con zero termico in rialzo fino a quasi 4.000 metri e temperature massime diffusamente superiori ai 30 gradi sulle pianure piemontesi con condizioni di disagio fisico”.
Poi si tornerà a respirare un po’ meglio: “Nella notte tra mercoledì e giovedì un afflusso di aria fredda da est potrebbe causare lo sviluppo di temporali più intensi e organizzati, localmente forti sul settore occidentale del Piemonte. Le temperature massime di giovedì dovrebbero calare di 4-5 gradi rispetto al giorno precedente. Tale previsione dovrà essere comunque confermata nei prossimi giorni”.

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente