La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 26 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Insulta i Carabinieri che la multano per la mascherina, condannata

Il fatto era avvenuto nel maggio 2020 a Saluzzo, una giovane e la madre erano state denunciate per oltraggio a pubblico ufficiale

La Guida - Insulta i Carabinieri che la multano per la mascherina, condannata

Saluzzo – Era già successo altre volte che venisse fermata perché sprovvista della mascherina, e quando il 5 maggio 2020, alzandosi dal tavolo del bar dove si trovava con la madre per andare a comprare le sigarette, venne fermata dai Carabinieri per essere nuovamente sanzionata, insultò i militari con frasi oltraggiose come “avete rotto, guardate sempre me che sono senza mascherina, ma andate a cercare gli spacciatori”. Anche la madre D. S. P. intervenne a dare man forte alla figlia e anche lei insultò i militari che le hanno quindi denunciate per oltraggio a pubblico ufficiale. Al processo con rito abbreviato M. T. E. ha chiesto scusa per quelle parole oltraggiose, frutto di un momento di particolare esasperazione per la situazione che si era creata. Alla domanda però del pubblico ministero se avesse inteso chiedere scusa ai Carabinieri o pensato di risarcire il danno, la ragazza ha risposto di no e per questo motivo l’accusa ha chiesto la condanna per entrambe le imputate a quattro mesi di reclusione. La difesa dal canto suo ha invece ribadito che quelle parole non costituivano reato in quanto andavano interpretate come la legittima reazione a un gesto che avevano percepito come persecutorio. Il giudice ha accolto la richiesta di condanna ridimensionando però la richiesta dell’accusa con una pena di 16 giorni di reclusione oltre al pagamento delle spese processuali.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente