La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 26 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Reggio Emilia piega Cuneo 1 a 3 e si prende gara 1

Partita a intermittenza per la BAM S. Bernardo, che strappa un solo set ai reggiani

La Guida - Reggio Emilia piega Cuneo 1 a 3 e si prende gara 1

Cuneo – La Conad Reggio Emilia si prende gara 1 della finale play-off. Nel match andato in scena al palazzetto dello sport di San Rocco Castagnaretta domenica 15 maggio alle 18, la BAM San Bernardo Cuneo non è riuscita a imporsi, cedendo 1 a 3 davanti a oltre 2000 spettatori.

LA PARTITA
Coach Mastrangelo si presenta con: Garnica al palleggio, Zamagni e Sesto centrali, Cominetti e Held schiacciatori, Cantagalli opposto, Morgese libero. Serniotti replica con: Pedron in regia, Sighinolfi e Codarin al centro, Botto e Preti schiacciatori, Andrić opposto e Bisotto libero.

Reggio Emilia apre il match a proprio favore: ace di Sesto e 0 a 2. Botto tiene agganciati i suoi (4 a 5). Monster block di Sighinolfi per la parità, poi ace del capitano cuneese: 7 a 6. Il mani out di Andrić vale il +2 per la BAM S. Bernardo (10 a 8). Ace di Codarin e time out per coach Mastrangelo sul 13 a 10. La pipe di Preti è vincente: 16 a 13. La Conad non demorde riesce ad accorciare 16 a 15: questa volta è l’allenatore di casa a chiedere tempo. Il break non ha l’esito sperato: Held sfodera altri due ace che segnano il sorpasso (16 a 17). Sighinolfi batte fuori e Reggio rimane in vantaggio 17 a 19. I biancoblu non riescono a sbloccarsi, Serniotti spende il suo secondo time out. Andrić scuote i compagni: 18 a 22 e Filippi in campo al posto di Pedron. Il tecnico giallorosso preferisce non rischiare e chiede ancora tempo sul 19 a 22. Un’invasione di Codarin vale il set ball per la Conad (20 a 24). Andrić batte fuori e Reggio si prende il primo set: 20 a 25 e 0 a 1. Cantagalli top scorer del parziale con 7 punti.

Nel secondo atto i reggiani partono ancora decisi: 0 a 3. Leo Andrić attacca “in” e va a servire sul 2 a 3. Poi black out totale di Cuneo in ricezione: 4 a 9 e primo break per Serniotti. Tallone mette giù la palla del -3: 7 a 10. Andrić batte in rete e Reggio scappa (9 a 15). Pedron, di seconda, beffa la difesa ospite e va a servire, poi Botto mura per il 14 a 17. Cuneo ritrova la speranza: 15 a 17. Mani out di Andrić per il 17 a 19 con il palazzetto in visibilio. Cantagalli mette a segno un ace, Serniotti richiama a rapporto i suoi (18 a 22). Codarin non molla: suo il punto del 23 a 20. Andrić firma il 22 a 24 e Mastrangelo ferma il gioco. E’ Held a mettere fine al secondo set: 22 a 25 e 0 a 2. Cantagalli ancora letale, con altri 7 personali.

La Conad non si tira indietro neanche nel terzo set: il 3 ospite sigla lo 0 a 3 dai nove metri. Anche Andrić a segno con due ace per la parità: 6 a 6. La pipe di Botto infiamma il palasport: 7 a 6. Reggio ingrana nuovamente e si porta in vantaggio 8 a 10, ma con un videocheck e un ace di Codarin Cuneo riesce a pareggiare. Sighinolfi attacca per il 13 a 12 e manda il capitano alla battuta. Held schiaccia fuori e Mastrangelo chiama i suoi per un confronto (16 a 15). Andrić mantiene Cuneo avanti con un attacco in diagonale (19 a 18). Sighinolfi mura per il +3: 21 a 18 e nuovo break per la panchina reggiana. Un’altra pipe di Botto porta la BAM San Bernardo sul 23 a 19. Cantagalli serve out ed è set ball per Cuneo (24 a 20). Sul 24 a 21 è break per coach Serniotti. Anche il servizio di Cominetti termina fuori e il match si riapre: 25 a 21 e 1 a 2.

Cuneo inizia il quarto set in vantaggio, poi qualche errore di troppo permette agli ospiti di rimontare 2 a 5: subito time out per coach Serniotti. Botto è implacabile in pipe (5 a 7). Cantagalli mantiene le distanze: 5 a 9. Un lungo scambio termina a favore dei giallorossi e Serniotti non ci sta: secondo pit stop sul 6 a 11. Reggio sembra avere una spinta in più: 8 a 13. Un missile di Held dai nove metri beffa Tallone (9 a 15). La Conad non si ferma a muro e Cuneo si spegne: 18 a 10. Il monster block di Codarin riaccende le speranze, ma il servizio di Tallone finisce fuori. Errori grossolani dei biancoblu permettono a Reggio di salire sul 12 a 20. Cuneo spara invano ancora qualche cartuccia invano: la Conad chiude 18 a 25 e 1 a 3.

Ora testa al prossimo incontro: gara 2 si terrà giovedì 19 maggio alle 20 al Pala Bursi.

LE PAROLE DEL COACH
Così Roberto Serniotti al termine dell’incontro: “Complimenti a loro per la buona partita. Hanno trovato una rotazione per metterci in difficoltà nel primo set e mi è spiaciuto. Impareremo da questa sfida per migliorare certe situazioni tecniche. Hanno variato molto in battuta: molto bravo Held che è riuscito a battere da 5 anziché da 6. Ora resettiamo per gara 2”.

BAM S. BERNARDO CUNEO – CONAD REGGIO EMILIA 1-3 (20-25, 22-25, 18-25)

BAM S. BERNARDO CUNEO: Pedron 2, Andrić 17, Sighinolfi 12, Codarin 7, Botto (K) 15, Preti 4; Bisotto (L1); Filippi, Tallone 4. N.e. Vergnaghi , Cardona, Trinchero, Lilli (L2). All.: Serniotti. II All.: Casale. Ricezione positiva: 51%; Attacco: 49%; Muri 6; Ace 7.

CONAD REGGIO EMILIA: Garnica (K), Cantagalli 22, Sesto 8, Zamagni 11, Held 11, Cominetti 14; Morgese (L1); Scopelliti, Suraci , Mian, Marretta (L2). N.e. Catellani, Cagni. All.: Mastrangelo. II All.: Fanuli. Ricezione positiva:61 %; Attacco: 45%; Muri 8; Ace 9.

DURATA: 32’, 27’, 29’, 32’.

ARBITRI: Cavalieri Alessandro Pietro, Prati Davide.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente