La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 24 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Una saga familiare in una Sicilia martoriata

Un appassionante ricamo di omicidi, ossessioni, amori, violenze, contraddizioni

La Guida - Una saga familiare in una Sicilia martoriata

Con “Punto pieno” continua la saga familiare cominciata con “Caffè amaro” e proseguita con “Piano nobile”. Si raccontano le vicende della famiglia siciliana Sorci fino all’annuncio del tragico attentato di Capaci in cui persero la vita il  giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della sorta, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani.
Andrea Sorci uccide la sua domestica. L’omicidio viene insabbiato dal figlio illegittimo del barone Sorci, il potentissimo Peppe Vallo. Rico, nipote di Andrea, che sa ma non parla, è un uomo tormentato, deluso dalla Sicilia ferita del dopoguerra, e vive accanto a Rita, che ama e non può fare a meno di tradire.
Tre donne, le zie che i Sorci hanno ribattezzato “le tre sagge”, fondano nella sacrestia della chiesa dei Santi Scalzi il Circolo del Punto Pieno, dove ricamano corredini, tovaglie, lenzuola, asciugamani. Dalla nobildonna alla monaca di casa, alla prostituta, in un “tripudio febbrile delle dita” si dà forma a una sorta di adunanza femminile dove si discute, si commenta, ci si consola, si offre una speranza di cambiamento e si rammendano traumi sociali e familiari.
È una nuova “sorellanza” basata su una “separazione dal mondo fuori che solo le donne, quando sono insieme, riescono a creare e a difendere”. E la tensione positiva dei movimenti a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta si scontra con le contraddizioni dell’isola.
Il romanzo è un appassionante ricamo di omicidi, ossessioni, amori, violenze della Sicilia uscita martoriata dalla seconda guerra mondiale e pronta a patire, protagonista e vittima, altre guerre.

Punto pieno
di Simonetta Agnello Hornby
Feltrinelli
19 euro

 

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente