La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 28 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Momo Di Caro confermato alla guida dell’acqua pubblica di Cogesi

La Provincia ha confermato lo schema usato finora consegnando all'assemblea di fatto i cinque nomi del cda: Di Caro, Marco Botto, Beppe Delfino, Sarah Aragno e Sabrina Sacconiro

La Guida - Momo Di Caro confermato alla guida dell’acqua pubblica di Cogesi

Cuneo – Emanuele “Momo” Di Caro, 49 anni, avvocato braidese, del Pd, è stato riconfermato alla guida del Cogesi, il Consorzio Gestori Servizi Idrici Scrl, costituito dai gestori totalmente pubblici del servizio idrico integrato della provincia di Cuneo A.Ato 4 Cuneese. La nomina è avvenuta oggi, martedì 10 maggio. Con lui nel consiglio di amministrazione a cinque è stato riconfermati anche Marco Botto, ex assessore provinciale ed ex amministratore di Calso, mentre sono entrati il buschese Giuseppe Delfino, amministratore di Acda, Sarah Aragno e l’albese avvocato Sabrina Sacconiro. Escono di scena Manuela Luciano, Bernardino Matteodo e Anna Sandri.

La Provincia a fine aprile aveva pubblicato sul suo sito un avviso pubblico per individuare persone idonee a ricoprire la carica di componenti del Consiglio di amministrazione di Cogesi.  Una quindicina i curricula arrivati ma la Provincia di Federico Borgna ha confermato lo schema usato finora consegnando all’assemblea di fatto i cinque nomi da eleggere in rappresentanza del territorio e dei soci che sono Acda, Alac, l’Acquedotto delle Langhe, Calso, Sisi di Alba e Infenotto Acqua: Botto per il Calso e la langa monregalese, Delfino per Acda, Sacconiro per Sisi e l’albese e Aragno per l’Alac di cui è consigliera e il presidente furoi rappresentanza territoriale.

Cogesi, che attraverso le sue consorziate, serve un territorio molto vasto che comprende un’ampia parte della pianura cuneese, la quasi totalità dei territori montani e parte delle Langhe e Roero e che rappresenta ben oltre il 60% dell’intero territorio provinciale, si trova ora alla partita fondamentale della gestione pubblica del cilo dell’acqua in provincia, procedendo al pagamento del valore residuo e subentrando nella gestione delle reti e degli impianti del servizio idrico integrato (acquedotti, fognature e depuratori delle acque reflue) in tutta la provincia di Cuneo.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente