La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 13 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Franco Civallero è il candidato di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Udc

“Con la mia candidatura ho voluto mettere al servizio della mia amata città la mia esperienza di vissuto lavorativo e nel mondo del volontariato"

La Guida - Franco Civallero è il candidato di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Udc

Cuneo – Oggi, venerdì 29 aprile, è stata ufficializzato la candidatura a sindaco della Città di Cuneo per il 12 giugno il cuneese Franco Civallero. La presentazione ufficiale avverrà lunedì 2 maggio alle 11 presso la Sala Falco del Centro Incontri della Provincia di Cuneo
Imprenditore, Civallero, 71 anni, è stato dirigente di azienda e con molte esperienze nel mondo del volontariato e dell’associazionismo cuneese. Cofondatore della Onlus Misericordia e già vicepresidente della Bre Banca Lannutti Cuneo epresidente della Piemonte Volley, Civallero è attualmente presidente del Lions Club di Cuneo e del Circolo “’l Caprissi” da dove da ieri sera si è autosospeso, in base allo statuto del circolo.
“Con la mia candidatura – commenta Civallero – ho voluto mettere al servizio della mia amata città la mia esperienza di vissuto lavorativo e nel mondo del volontariato. Partendo proprio dall’associazionismo, con alcuni amici che mi stanno supportando stiamo costruendo una squadra che sappia rappresentare al meglio i cuneesi, apportando il giusto mix di esperienze da parte di tutte le principali categorie della società”.
“A livello di programma – continua Civallero – la nuova amministrazione dovrà iniziare da una gestione del quotidiano; troppo spesso, infatti, passeggiando per la città si notano aree verdi oppure spazi pubblici lasciati a sé stessi, senza dimenticare poi zone quali corso Giolitti e piazzale della Libertà che ormai sono lontane a dir poco dai fasti di un tempo e che necessitano di maggiore sicurezza. Gestione del quotidiano vuol poi dire anche saper fronteggiare immediatamente le crescenti difficoltà del commercio locale che vede sempre più attività abbassare le serrande, soprattutto nel centro storico. Una grande Città come Cuneo necessita inoltre di una migliore gestione della viabilità e di tutte le aree parcheggio, garantendo servizi di qualità senza gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini. Tutto ciò senza dimenticare gli investimenti infrastrutturali che devono partire innanzitutto dalle frazioni che troppo spesso sono ricordate solamente durante i periodi elettorali. Complessivamente, l’obiettivo è quello di dotare il nostro Comune di una programmazione di medio-lungo termine affinché si possano porre in essere le basi per numerose progettualità, mettendo sempre al primo posto la persona, iniziando dalle categorie fragili”.

Il candidato sindaco Franco Civallero avrà il supporto dei partiti di centrodestra (Lega Salvini Premier, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Udc Unione di Centro).
“Con Franco Civallero – commentano i segretari provinciali dei partiti – abbiamo voluto riporre la nostra fiducia su una figura di indubbia professionalità che possa fornire il proprio contributo di esperienza al servizio di una Città che deve necessariamente ritornare baricentrica a livello provinciale. La svolta a sinistra che vi è poi stata nelle ultime settimane ha rafforzato ulteriormente le nostre convinzioni circa la necessità di un cambiamento attraverso un nome che possa rappresentare perfettamente gli ideali di centro e centro-destra dei cittadini cuneesi”.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente