La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 1 luglio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Borgo le celebrazioni per il 25 Aprile

Presenti anche i bambini della scuola primaria che hanno proposto brevi riflessioni e intonato “Evenu Shalom"

La Guida - A Borgo le celebrazioni per il 25 Aprile

Borgo San Dalmazzo – “Il 25 Aprile rappresenta una delle tappe fondamentali della nostra storia: la liberazione dell’Italia dal regime fascista e dall’occupazione militare nazista. Una festa nazionale che conserva il suo profondo significato. Nel 77° anniversario della Liberazione ricordiamo e facciamo nostri i valori di unità, solidarietà, democrazia, umanità, civiltà e dignità propri della Resistenza”.

Questo il messaggio diffuso dal Comune di Borgo San Dalmazzo e dalla sezione Anpi Borgo e valli in occasione del 77° anniversario della Liberazione d’Italia.

La ricorrenza è stata celebrata questa mattina (lunedì 25 aprile) con il ritrovo alla rotonda di via Valdieri, la sfilata da Largo Argentera a piazza della Liberazione, la commemorazione davanti al monumento dei caduti. Il sindaco Gian Paolo Beretta, il senatore Mino Taricco, l’assessore Luisa Agricola e la presidente della sezione Anpi Borgo e valli Maddalena Forneris hanno sottolineato l’attualità della festa e la necessità di conservare la memoria dei fatti e delle persone che hanno consentito all’Italia di riconquistare la libertà e la democrazia. Oltre alle associazioni combattentistiche e d’arma e ai rappresentanti delle associazioni di volontariato, erano presenti anche i bambini della scuola primaria che, dopo aver letto alcuni brani di riflessione sulla pace, sulla libertà, sul rispetto tra le persone, hanno intonato le parole del canto “Evenu Shalom” sventolando la bandiera della pace.

I partecipanti si sono poi spostati in corteo al cimitero per la messa, sostando lungo il tragitto alla stele in memoria degli ebrei partiti dal campo di raccolta di Borgo e davanti alla lapide che ricorda Costanzo Orso. Sabato 23 si era svolta a Sant’Antonio Aradolo la fiaccolata sui sentieri partigiani, conclusa dal concerto del Coro polifonico Monserrato.

bambini con bandiera della pace

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente