La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 1 luglio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cosa sarà il dopo Borgna in Provincia?

Il sindaco di Cuneo decade anche da presidente della Provincia nel momento della proclamazione del nuovo sindaco a meno che decida di candidarsi in qualche lista o in qualche Comune

La Guida - Cosa sarà il dopo Borgna in Provincia?

Cuneo    Dopo aver scelto il consigliere provinciale di Forza Italia Massimo Antoniotti come nuovo vice presidente della Provincia di Cuneo, Federico Borgna nelle prossime settimane potrebbe provvedere alla distribuzione delle deleghe tra i consiglieri provinciali. Potrebbe, ma non è detto che lo faccia perché potrebbe lasciare l’incombenza di scegliere non tanto la squadra dei collaboratori ma le mansioni a cui saranno chiamati, al suo successore.

Borgna infatti decadrà da presidente della Provincia nel giorno della proclamazione del nuovo sindaco di Cuneo (dopo il 12 o il 26 di giugno) perché insieme alla sua carica decade anche il presupposto di eleggibilità in Provincia. Essendo ente di secondo livello, anche se la riforma del Testo unico degli enti locali potrebbe modificarne in futuro la natura giuridica, il presidente e i consiglieri della Provincia possono essere solo amministratori eletti nei Comuni. Borgna potrebbe ovviare alla decadenza da presidente qualora decidesse di correre ancora come consigliere comunale a Cuneo o in qualsiasi Comune della Granda. Se non sarà così, come è quasi certo, dovrà lasciare il palazzo di corso Nizza contestualmente alla poltrona del Municipio di via Roma.
Il futuro presidente della Provincia, non sarà di nuovo eletto dagli amministratori comunali ma solo dai dodici consiglieri provinciali eletti qualche mese fa. Potrà essere scelto sia all’interno dello stesso consiglio provinciale, e in questo caso proprio Antoniotti potrebbe essere il favorito, vista l’unica nomina fatta da Borgna, ma potrebbe anche essere scelto tra gli altri sindaci della Granda, vecchi o appena eletti, o tra i consiglieri comunali. E sembra proprio che negli “accordi” pre-elettorali, in cui pare sia finita in qualche maniera anche la scelta del candidato sindaco dell’attuale maggioranza di Cuneo, il più probabile a ereditare la successione di Borgna in Provincia, potrebbe essere Luca Robaldo, l’attuale capo segreteria del governatore del Piemonte Alberto Cirio e candidato a sindaco a Mondovì per l’ampia coalizione “Patto Civico”, la stessa dell’attuale sindaco uscente Paolo Adriano.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente