La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 26 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Aperte le prenotazioni per le Giornate Fai di Primavera

Protagonisti della 30ª edizione della manifestazione, a Cuneo, gli stili Liberty ed Eclettico

La Guida - Aperte le prenotazioni per le Giornate Fai di Primavera
BancaItalia_ph.RobertoAudisio (1)

Cuneo – Il palazzo della ex Banca d’Italia (foto Roberto Audisio)

Cuneo – Saranno gli stili Liberty ed Eclettico i grandi protagonisti delle Giornate Fai di Primavera a Cuneo.
Il tradizionale appuntamento con il patrimonio culturale, artistico e paesaggistico italiano, giunto alla sua 30ª edizione, è in programma sabato 26 e domenica 27 marzo quando, grazie ai volontari di 350 delegazioni e gruppi Fai attivi in tutte le regioni, oltre 700 luoghi della penisola solitamente inaccessibili al pubblico o poco conosciuti, in 400 differenti città, saranno fruibili dai cittadini a contributo libero.
Per l’occasione a Cuneo spalancherà i battenti ai visitatori il palazzo della ex Banca d’Italia, oggi sede dell’Accademia delle Belle Arti, i cui interni sono stati recentemente restaurati. A trasportare il  pubblico nell’atmosfera dell’epoca saranno la musica dell’arpa e del pianoforte suonati dai fratelli Elisabetta ed Emanuele Isoardi, allievi del Conservatorio “Ghedini”, e i passi di danza delle allieve de “La Maison de la Danse”, su coreografie della direttrice Simona Rivotti. Apertura: sabato e domenica dalle 10 alle 12:30 e dalle 14 alle 18, con ingressi ogni 30 minuti in gruppi di massimo 20 persone.

PercorsoLiberty_PalazzinaGalliano_ph.RobertoAudisio. jpg (8)

Cuneo – Palazzina Galliano (foto Roberto Audisio)

Dal Rondò Garibaldi partirà, invece, il “Percorso Liberty sul Viale Angeli”, che in un’ora e mezza di passeggiata permetterà ai visitatori di conoscere meglio alcuni edifici che si affacciano sull’arteria cittadina: Palazzo Sociale, Palazzina Bollano, Palazzina Galliano, Palazzina Streri, Palazzina Politano, Palazzina Rostagno, alcune palazzine signorili di via Monsignor Peano, Palazzina Giordanino in via Sebastiano Grandis, soffermandosi anche alla chiesa del Cuore Immacolato, in puro stile eclettico. Partenze: sabato e domenica ore 10, 11, 14, 15 e 16.

VillaParea_ph.RobertoAudisio (4)

Cuneo – Villa Parea (foto RobertoAudisio)

Alla periferia della città, sulle rive del torrente Gesso, sarà possibile, infine, visitare alcuni ambienti e il parco esterno di Villa Parea, sede delle suore Giuseppine. I visitatori saranno accolti al banco informazioni collocato nei pressi del giardino prospiciente il santuario della Madonna degli Angeli (a lato della gelateria) e da qui raggiungeranno la Villa. Apertura: sabato e domenica dalle 10 alle 12:30 e dalle 14 alle 18, con ingressi ogni 30 minuti in gruppi di 20 persone max.

Per tutti i luoghi è consigliata la prenotazione sul portale www.giornatefai.it, scegliendo il giorno e l’orario preferiti, versando il contributo suggerito a favore del Fai (5 euro, ridotto a 3 euro per iscritti al Fai). L’ingresso ai siti sarà consentito anche alle persone non prenotate, fino all’esaurimento dei posti disponibili per ogni turno di visita. Il banco accrediti principale si troverà in corso Nizza, in prossimità del palazzo della ex Banca d’Italia.
Ad accompagnare il pubblico durante le visite, accanto ai volontari della Delegazione Fai di Cuneo ci sanno gli Apprendisti Ciceroni, giovani studenti del Liceo Classico e Scientifico “Pellico-Peano”, appositamente formati.
L’elenco completo delle aperture in tutta Italia è consultabile al sito www.giornatefai.it.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente