La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 14 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La direzione generale: “Il Santa Croce e Carle è un Ospedale sicuro”

La direzione generale dell’Azienda Ospedaliera replica alle accuse del candidato sindaco Giancarlo Boselli

La Guida - La direzione generale: “Il Santa Croce e Carle è un Ospedale sicuro”

Cuneo – La direzione generale dell’Azienda ospedaliera replica alla lettera del candidato sindaco Giancarlo Boselli.

“Con una lettera aperta indirizzata al Sindaco Borgna, al Direttore Generale Azzan e all’Assessore Icardi, il candidato Sindaco Boselli contesta, con affermazioni non supportate da dati oggettivi, i risultati dell’attività dell’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle in particolare su turn-over del personale ed infezioni ospedaliere.
Ed è proprio su questo secondo tema che l’estensore della lettera crea inutile e dannoso allarmismo, tenuto conto che la sorveglianza delle infezioni ospedaliere – nello specifico quelle post-chirurgiche – è costantemente monitorata secondo i criteri di normativa condivisi con la Regione ed i risultati sono formalmente tracciati; qualsiasi deviazione dallo standard – al momento non rilevata – è documentata e viene affrontata puntualmente sia a livello clinico-assistenziale che organizzativo. Su questo aspetto le persone che si rivolgono all’Azienda per risolvere i propri problemi di salute devono sentirsi sicure della qualità delle cure che ricevono.
Altre affermazioni contenute nella lettera danneggiano, oltreché l’immagine dell’Azienda, soprattutto la professionalità, la competenza e il grande senso di responsabilità dei Medici, degli Infermieri e di tutto il Personale Sanitario, Tecnico ed Amministrativo. La strategia di gestione del personale, attuata anche nel contesto delle relazioni sindacali, prevede la garanzia costante del turn-over nei limiti del rapido espletamento dei concorsi e/o della disponibilità di graduatorie anche esterne nonchè ogni altra forma consentita per assumere secondo le norme vigenti e/o della disponibilità delle specifiche figure professionali.
Da inizio 2021 ad oggi, a fronte di 209 cessazioni complessive, le assunzioni sono state in totale 212. In particolare, sono cessati 56 medici e ne sono stati assunti 58 ed attualmente sono ancora aperti 10 bandi per le varie Specialità nonché le selezioni per i Direttori di Struttura Complessa. Sono, invece, stati assunti 60 infermieri a fronte di 68 cessazioni ed altre assunzioni sono in corso al fine di garantire la reintegrazione dell’organico previsto e la definitiva copertura a tempo indeterminato delle risorse acquisite in relazione all’emergenza Covid-19.
L’Azienda è un’organizzazione dinamica e su più di 2.300 dipendenti un certo numero di cessazioni è fisiologico perché dovuto a pensionamenti, trasferimenti per ragioni personali (esempio avvicinamento familiare), ma anche a progressione di carriera non realizzabile in sede, come per esempio il superamento di selezioni per il ruolo di Primario che deve essere visto come elemento qualificante dell’Azienda stessa che prepara in esperienza e competenza i futuri Direttori delle diverse Discipline. Intanto sono stati appena nominati i Direttori delle Strutture di Radiologia e di Cardiochirurgia e, a breve, si svolgerà la selezione per la nomina del nuovo Direttore di Neurologia.
Infine, per quanto riguarda l’individuazione del sito per costruire il nuovo Ospedale di Cuneo (materia che spetta comunque alla politica) come noto, risulta già formalmente decisa.

La Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera “S. Croce e Carle” – Cuneo

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente