La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 14 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Le associazioni ambientaliste contro il “polo del freddo”

Fossano: no alla cementificazione di suolo agricolo, ma utilizzare i tanti capannoni vuoti e abbandonati che si trovano intorno alla città

La Guida - Le associazioni ambientaliste contro il “polo del freddo”

Cuneo – Il Coordinamento delle associazioni ambientaliste Legambiente, Lipu, Pro Natura Cuneo e Italia Nostra assume posizione nei confronti del progetto di realizzazione di un “polo del freddo” a Fossano. Riportiamo la lettera.

 

Al Signor Sindaco del Comune di Fossano
All’opposizione in seno al Consiglio comunale di Fossano
e p.c.  Agli organi di stampa

Apprendiamo dagli organi di stampa che è stato siglato un accordo procedimentale tra il Comune di Fossano e Logistic hub S.p.a. (che gestisce la distribuzione di materiali alimentari e non alimentari all’ingrosso) e Caredio Group S.r.l. per la realizzazione di un polo del freddo a Fossano nel sito tra via Pietragalletto, la tangenziale e via Ceresolia.
Si tratta, in piccola parte, di area su cui già si intendeva realizzare il polo logistico Conad e che le scriventi associazioni, supportate da molti cittadini fossanesi, avevano vivacemente contestato presentando anche un ricorso al Tar del Piemonte. Il motivo di fondo del ricorso era l’ulteriore e pesante cementificazione di suolo agricolo che in questo momento storico non è più accettabile. Anche se il nuovo intervento occupa una superficie minore, in parte già destinata dal Prg ad attività produttive e gli edifici previsti saranno visivamente meno impattanti rispetto alle precedenti previsioni, per noi resta gravemente criticabile l’occupazione di fertile terreno agricolo.
Inoltre, come già segnalato nel ricorso al Tar, l’attività logistica di stoccaggio e trasporto dei prodotti che dovranno qui giungere e partire per tutto il Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e parte della Lombardia comporterà una movimentazione con mezzi pesanti in arrivo e partenza dal sito di Fossano che determineranno un considerevole aumento dell’inquinamento atmosferico a ridosso della città. I dati forniti dall’Arpa segnalano che anche Fossano non gode di ottima salute per la qualità dell’aria. Oltre ad incidere sui cambiamenti climatici, l’inquinamento è responsabile di gravi danni alla salute degli abitanti, ormai accertati e misurabili nel tempo.
Pur consapevoli che la prevista attività comporterà nuovi posti di lavoro (fatto indubbiamente apprezzabile e da considerare positivamente), ci chiediamo se non sia possibile individuare per la stessa un altro sito più idoneo, utilizzando aree già compromesse dai tanti capannoni vuoti e abbandonati che si trovano intorno alla città, senza necessariamente consumare nuovo terreno agricolo.

Cordiali saluti
Cuneo 2 marzo 2022
Domenico Sanino, presidente Pro Natura Cuneo
Bruno Piacenza, presidente Legambiente Cuneo
Silvio Galfrè, presidente LIPU Cuneo
Adriana Elena My, presidente Italia Nostra Piemonte

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente