La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 15 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il forte vento fa danni: tetti scoperchiati, pali divelti, alberi pericolanti e un aiuto al fuoco

Da Fossano a Savigliano, da Murazzano a Roccaforte Mondovì si contano i danni del vento

La Guida - Il forte vento fa danni: tetti scoperchiati, pali divelti, alberi pericolanti e un aiuto al fuoco

Cuneo – Il vento semina danni un po’ ovunque in provincia oggi lunedì 21 febbraio. I primi danni si sono verificati alla stazione di Fossano dove è stato necessario anche fermare il traffico ferroviario tra Cuneo e Fossano. Danni alle pensiline della stazione ma anche alla rete ferroviaria.
Il forte vento nel fossanese ha causato danni alla piscina comunale di via Monsignor Anselmo Soracco con alcune lastre della copertura metallica che sono state rimosse. Problemi anche a diversi tralicci e pali della luce.
Ma il vento ha causato problemi e danni anche nel saviglianese con tetti scoperchiati tra cui il distacco di alcune lamiere del tetto di un palazzo in pieno centro a Savigliano in piazza Schiaparelli. A Lagnasco il vento ha piegato un palo della Telecom all’altezza di un passaggio pedonale così come Roccaforte Mondovì, mentre alberi pericolanti sono stati messi in sicurezza a Morozzo, Racconigi. A Saliceto (nella foto) completamente scoperchiato un tetto per le forti raffiche di vento, Sono intervenuti i vigili del fuoco di Garessio.

Tanti gli interventi anche per gli incendi che si sono propagati velocemente a causa del vento: oltre a Murazzzano, incendi di sterpaglie a Bene Vagienna e Barge.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente