La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 14 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Cuneo batte Porto Viro ed è in finale di Coppa Italia contro Reggio Emilia

Serata da incorniciare per i biancoblu, che rimontano e infiammano gli oltre 800 tifosi del palazzetto. Finale in casa venerdì 11

La Guida - Cuneo batte Porto Viro ed è in finale di Coppa Italia contro Reggio Emilia

Cuneo – Dopo 11 anni, il volley cuneese sta per tornare a giocarsi una finale di Coppa Italia, e lo farà davanti al suo pubblico. Nella serata di mercoledì 2 febbraio la BAM S. Bernardo Cuneo ha battuto la Delta Group Porto Viro per 3 a 1 in semifinale, dopo una rimonta strabiliante. Coach Serniotti si presenta con: Pedron al palleggio, Codarin e Sighinolfi centrali, Botto e Preti schiacciatori, Wagner opposto, Bisotto libero. Coach Tardioli risponde con: Fabroni in regia, Barone e O’ Dea centrali, Vedovotto e e Mariano schiacciatori, Bellei opposto, Lamprecht libero.
Partono bene gli ospiti, che si portano subito sul 2 a 4. Wagner si accende con la schiacciata del -1: 5 a 6. Barone mantiene le distanze (7 a 10). Pedron salva e Botto mette giù: 12 a 13. Preti firma la parità (16 a 16). L’equilibrio continua: è di Botto il punto del 20 pari. Dopo un lungo scambio che termina con un’invasione a rete di Bellei, Cuneo riprende il vantaggio: 21 a 20. O’ Dea riaggancia i suoi (22 a 22) e va al servizio. Sul 22 a 23 coach Serniotti decide di spendere il suo primo time out. Barone sigla il 22 a 24, poi O’ Dea sbaglia il servizio e Filippi prende il posto di Pedron, mentre coach Tardioli prova a fermare l’inerzia del gioco con un break. Il mani out di Mariano chiude il set sul 23 a 25. Top scorers del set Wagner e Mariano, entrambi con 7 punti.
Il secondo parziale si apre con un videocheck richiesto da coach Serniotti, che ottiene il punto: 1 a 0. Wagner sfodera un missile che vale il 4 a 2. Un check dubbio, con punto a favore dei rosaneri, scalda il pubblico e anche i biancoblu: 6 a 4. Capitan Botto non si tira indietro: 9 a 6. L’opposto brasiliano a tutto braccio (10 a 8). Primo punto di Sighinolfi: 13 pari. Bellei non trova il campo e manda al servizio Botto, che mette a segno un ace: 14 a 16. Preti porta i suoi sul 19 a 16 e la panchina veneta ferma il gioco. Cuneo ingrana la quarta e allunga 21 a 16, anche grazie a dei salvataggi in extremis. Preti va a segno direttamente dai nove metri: 23 a 17. Porto Viro recupera due punti e Serniotti preferisce far rifiatare i suoi. Il mani out di Botto ristabilisce la parità: 25 a 19 e 1 a 1. Wagner miglior realizzatore con 6 punti nel parziale.
Sighinolfi inaugura il terzo set. Wagner picchia forte: 4 a 2. L’opposto sigla anche il punto del 10 a 9 e va alla battuta. Poi un +2 di Preti (12 a 10). Due errori di Bellei permettono ai cuneesi di staccare 15 a 12. Cuneo decolla con Wagner (17 a 13) e Tardioli chiama il time out. Un altro ace del capitano biancoblu vale il 21 a 15. Preti schiaccia, poi Codarin mura: 23 a 17. Lo schiacciatore milanese raggiunge il set ball (24 a 17). Codarin chiude il set sul 25 a 18 e Cuneo sorpassa (2 a 1 i set). Preti e Wagner decisivi: 6 i punti messi a segno da entrambi in questo set.
Subito un ace di Sighinolfi in avvio del quarto atto. Pipe vincente di Preti (4 a 4). Botto si diletta ancora al servizio: il suo ace vale l’8 a 6. I monster block di Preti e Codarin portano Cuneo sull’11 a 7. Sul 12 a 7 arriva il time out di Tardioli. Il numero 14 di Cuneo si scatena: 14 a 10. Botto è protagonista di un lungo scambio, a cui mette fine personalmente infiammando il palazzetto (17 a 11). Wagner allunga 19 a 14 e manda il capitano cuneese al servizio. Botto firma il match ball poi mette fine al match sul 25 a 21: Cuneo vince 3 a 1 e raggiunge la finale di Coppa Italia. Il miglior giocatore dell’incontro è stato Wagner, autore di ben 23 punti in totale (top scorer dell’incontro).
Così coach Serniotti al termine della partita: “Immaginavamo che sarebbe stata una partita diversa rispetto al campionato, Porto Viro ha giocatori esperti adatti ad un partita secca come questa. Ci tenevamo molto a raggiungere questa finale, siamo molto soddisfatti. Adesso testa al campionato, domenica arriva Santa Croce, formazione molto in forma in questo momento: sarà una partita complicata”.
L’altra semifinale tra Bergamo e Reggio Emilia è invece terminata 2 a 3 al tie break. Cuneo affronterà quindi i biancorossi in casa, venerdì 11 alle 21.15, con diretta su Rai Sport. Prima però la BAM S. Bernardo dovrà ricaricare velocemente le batterie in vista del match di domenica, in casa contro la Kemas Lamipel Santa Croce alle ore 18, per la diciannovesima giornata di campionato.

BAM S. BERNARDO CUNEO – DELTA GROUP PORTO VIRO  3-1   (23-25, 25-20, 25-18, 25-21)

BAM S. BERNARDO CUNEO: Pedron, Sighinolfi 3, Codarin 6, Preti 20, Botto 20, Wagner 23, Bisotto (L1), Filippi. A disp.: Tallone, Rainero, Cardona, Vergnaghi, Giordano (L2). Indis.: Lilli. All.: Serniotti. II All.: Casale. Ricezione positiva: 62%. Attacco: 58%. Muri: 8. Ace: 4.

DELTA GROUP PORTO VIRO: Fabroni 2, Vedovotto 11, Barone 9, Mariano 18, Bellei 14, O’ Dea 10, Lamprecht (L). N.e.: Romagnoli, Pol, Zorzi,. All.: Tardioli. II All.: Baldon. Ricezione positiva: 58%. Attacco: 48%. Muri: 11. Ace: 1.

ARBITRI: Brunelli Michele, Selmi Matteo.

DURATA: 28’, 26’, 24’, 24’.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente