La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 27 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Nuova condotta fognaria per Limone Piemonte, iniziati i lavori

Acda inizia i lavori di risanamento della condotta fognaria posta lungo statale 20, 730 mila euro di lavori

La Guida - Nuova condotta fognaria per Limone Piemonte, iniziati i lavori

Limone –  Sono iniziati i lavori di risanamento della condotta fognaria posta lungo la statale 20 di via Nizza nel tratto compreso tra la Chiesa di Sant’Antonio ed il Condominio Rio. Condotta compomessa a seguito dell’alluvione del 2 e 3 ottobre del 2020 che produsse notevoli danni alle tubazioni delle reti fognarie per ovviare ai quali, in via provvisoria, venne posata una ‘fossa imhoff’ a valle dell’abitato di Limone, per garantire idoneo processo depurativo delle utenze del concentrico.
L’intervento che durerà circa 50 giorni,  fino a metà marzo, per un importo complessivo di 730.000 euro, è finanziato con fondi Acda per euro 409.368,17 e dalla Regione Piemonte per 320.631,83.
Nel cantiere, che interesserà 1.700 metri, verrà utilizzata tecnologia ‘no-dig’ che riduce al minimo le operazioni di scavo e di conseguenza lo smantellamento della sede stradale. Tale tecnologia consente di riabilitare la tubazione esistente inserendo all’interno un tubolare flessibile impregnato di resina “calza” che viene gonfiato, va ad aderire alle pareti del tubo esistente ed infine viene fatto indurire per reticolazione della resina.
Nella prima fase di lavorazione si prevede la pulizia della condotta mediante spurgo e successivamente verranno eseguite meticolose video-ispezioni con una telecamera ad alta risoluzione per individuare le eventuali fessurazioni da ricostruire con malta sigillante prima dell’inserimento della calza. Al termine delle operazioni sopra descritte, ci sarà l’inserimento della resina con il cosiddetto “lancio” di segmenti in misura variabile e comunque stimati in ca. 200 m/cd. Al termine vi sarà una video-ispezione finale di controllo e la riapertura dei singoli allacciamenti.
“I lavori di risanamento della condotta fognaria – dichiara Fabio Monaco, Direttore dei lavori nonché Responsabile Area Appalti e lavori Acda – rientrano nel programma di intervento previsto a seguito dell’evento alluvionale. La scelta progettuale è stata quella di intervenire con tecnologie di ultima generazione per ridurre i tempi di intervento salvaguardando i sottoservizi preesistenti (in caso di scavo a cielo aperto la durata lavori sarebbe stata di ca. 6 mesi, il triplo di quanto in programma). Questa scelta progettuale implica nessuna rottura del manto stradale, evita notevoli spostamenti di mezzi per smaltire il terreno di esubero degli scavi, evita le interferenze con altri sottoservizi presenti e permette di lavorare in qualsiasi condizione climatica oltreché conservare il patrimonio arboreo. La fine lavori è prevista per la metà del mese di marzo. I lavori sono stati aggiudicati, a seguito di gara pubblica, alla Ditta Rotech con sede in Bolzano specializzata in interventi di questo tipo. Da sottolineare che recenti studi hanno evidenziato che utilizzando tale tecnologia rispetto allo scavo a cielo aperto vi è una riduzione degli incidenti di oltre il 30%: la scelta progettuale ha quindi risvolti positivi anche dal punto di vista della sicurezza, tematica a cui Acda ha sempre prestato un’attenzione particolare”.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente