La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 8 agosto 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Tanta sanità nel consiglio comunale di Cuneo

Ruolo del Santa Croce, i fondi dell'antisismica, il piano operativo per le emergenze e l'ospedale di comunità a Mater Amabilis Angeli

La Guida - Tanta sanità nel consiglio comunale di Cuneo

Cuneo – C’è tanta sanità del consiglio comunale che si tiene oggi (e domani) a Cuneo. Due in particolare gli ordini del giorno presentati uno dalla minoranza e l’altro dalla maggioranza. I consiglieri di Cuneo per i Beni Comuni, Luciana Toselli, Ugo Sturlese e Nello Fierro chiedono al sindaci e al consiglio di impegarsi affinché i fondi per l’antisismica e l’antincendio per il Santa Croce e il Carle vengano utilizzati subito. Sono ben 32,5 milioni di euro che sono nelle casse della Regione, messi a disposizione dal ministero della salute. Fondi però “che la Regione Piemonte non intende utilizzare come dichiarato dall’assessore alla sanità Icardi e conseguentemente non li ha richiesti per metterli in bilancio”.

La maggioranza tutta chiede invece sostegno al ruolo di Cuneo come unico ospedale hub di secondo livello della provincia, e dunque all’applicazione della rimodulazione della rete assistenziale organizzata in forma gerarchica Hub e Spoke, sostenendo in ogni sede il ruolo determinante dell’ospedale Santa Croce Carle di Cuneo, laddove nuove esigenze possano intervenire per necessità dimostrabili dai vari profili di criticità logistica, purché sotto l’egida e la dipendenza dell’Hub di Cuneo.

La stessa maggioranza chede anche un sollecito per un più efficace piano operativo per le emergenze con il ripristino dei servizi sanitari ordinari. C’è poi un’interpellenza della Toselli su dove sorgerà l’ospedale di Comunità indicato per ora nel fabbricato di Mater Amabilis Angeli, ove attualmente è sita I’Rsa, con 48-50 ospiti non autosufficienti, gestita dal Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente