La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 9 dicembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Nel 2021 in Piemonte è quasi dimezzato il ricorso alla Cassa integrazione

Le prime 4 settimane del 2022 registrano 58.808 avviamenti al lavoro, 16.912 in più rispetto allo stesso periodo del 2021, ma 6.413 in meno rispetto al 2020

La Guida - Nel 2021 in Piemonte è quasi dimezzato il ricorso alla Cassa integrazione

Torino – Secondo l’Ires (Istituto di ricerche economico sociali) del Piemonte, sul fronte del sostegno alle imprese, nelle ultime due settimane è cresciuto dell’1% il numero dei finanziamenti del Fondo di garanzia Covid in Piemonte.
Finora in Piemonte sono state erogate circa 196.000 garanzie, pari al 7,6% del volume nazionale, di cui il 44% per importi al di sotto dei 30.000 euro e il 56% per importi maggiori. A livello nazionale, ogni 100 garanzie oltre i 30.000 euro se ne registrano 84 sotto i 30.000 euro, 80 in Piemonte. La garanzia media piemontese sotto i 30.000 euro ammonta a 19.238 euro, contro i 19.476 a livello nazionale. L’importo medio maggiore si registra in provincia di Cuneo (19.774 euro) seguito da Novara (19.486).
Sostegno al reddito. A dicembre crescono rispetto al mese precedente i percettori di reddito e pensione di cittadinanza, eccetto che a Biella e ad Asti. Le famiglie beneficiarie di reddito di emergenza sono 26,4 ogni 1.000: dato più elevato al Nord dopo quello ligure.
Cassa integrazione e Fondo di solidarietà. Rispetto al 2020, il ricorso alla Cassa integrazione in Piemonte è sceso del 46%: la provincia in cui si è registrata la maggior flessione risulta quella di Cuneo. Risulta prevalente il ricorso alla Cig per gli operai.
Il ricorso al Fondo di solidarietà a dicembre 2021 ammonta a quasi 1,9 milioni di euro. Rispetto al 2020 si passa da 79,8 milioni erogati a poco più di 65 milioni.
Mercato del lavoro. Le prime 4 settimane del 2022 registrano 58.808 avviamenti per un totale di 16.912 avviamenti in più rispetto allo stesso periodo del 2021, ma 6.413 avviamenti in meno rispetto al 2020.
Ristori ai Comuni. I Comuni piemontesi che hanno ricevuto la maggior quota di ristori pro-capite sono quelli a vocazione turistica, siti nei territori montani e lacustri. In valore assoluto al Comune di Torino è andato oltre il 72% degli importi erogati a livello regionale.
Imprese e superbonus. Nel dicembre 2021 le iscrizioni sono cresciute del +22,09% rispetto allo stesso mese del 2020, grazie soprattutto alle nuove imprese nate nell’edilizia, trainate anche dal superbonus, che in Piemonte ha visto finanziati 7.215 interventi, con un valore medio ciascuno di oltre 167.000 euro.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente