La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 9 dicembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Icardi: “I soldi ci sono, entro 5 anni i due nuovi ospedali di Cuneo e Savigliano

Presentazione oggi del progetto dello studio per la realizzazione dei nuovi ospedali

La Guida - Icardi: “I soldi ci sono, entro 5 anni i due nuovi ospedali di Cuneo e Savigliano

Cuneo – “È una giornata storica per la provincia di Cuneo, perché siamo di fronte a un intervento senza precedenti per la realtà provinciale cuneese, che mira non solo alla costruzione di due nuovi ospedali, di cui l’hub provinciale a Cuneo, ma anche alla riorganizzazione dell’intera rete sanitaria”. E aggiunge “Entro cinque anni avremo il nuovo ospedale di Cuneo”.
Lo ha sottolineato più di una volta l’assessore alla sanità Luigi Genesio Icardi presentando, questa mattina giovedì 27 gennaio, il progetto dello studio per la realizzazione dei nuovi ospedali di Cuneo e Savigliano allo Spazio Incontri della Fondazione Crc. Con lui i tre direttori generali delle Azienda sanitarie cuneesi, dell’Aso Santa Croce e Carle di Cuneo, Elide Azzan, dell’Asl Cn1, Giuseppe Guerra  e dell’Asl Cn2 Massimo Veglio, e i tecnici dello Studio AGM Projet di Milano che hanno redatto lo studio Luca Algostino, Davide Iannuzzi e Claudio Aruta.

Il nuovo ospedale di Cuneo nell’area intorno al Carle di Confreria in una superficie di 115 mila mq, avrà 696 posti letto più 109 cosiddetti posti tencici (culle, dialisi, chirurugia ambulatoriale complessa, terapie oncologiche), 25 sale diagnostiche, 19 sale operatorie, 6 sale di emodinamica e radiologia interventistica, 6 blocchi parto, 3 accelleratori per radioterapia, 2 pec e 115 ambulatori. Una struttura in grado di ospitare 35.000 ricoveri ordinri e diurni, 210 mila esami diagnostici, 30 mila interventi chirurgici, 2 mila parti e 380 mila visite all’anno.

“I soldi ci sono sono e sono sicuri, quelli dell’Inail, 310 milioni per Cuneo e 195 per Savigliano e Saluzzo, –  sottolinea Icardi – ma teniamo aperte anche altre strade di finanziamento per trovare le fonti che garantiscono più rapidità di azione. Entro cinque anni vogliamo i nuovi ospedali e da oggi attueremo il cronoprogramma dettagliato per arrivarci. Da domani possono partire e devono partire i bandi di gara per la progettazione”.

“Auspichiamo che si proceda con tempi rapidi e sicuri – chiede Silvia Merlo, presidente della Fondazione ospedale di Cuneo -. Cuneo è già un’eccellenza, bisogna mantanerla e sostenerla come stiamo facendo e con la collaborazione di tutti, aumentando tecnologia a disposizione e sostegno informatico. Aspettiamo di vedere cose stupende”.

“Abbiamo in mano una grande opportunità ma anche una grande responsabilità – dice il direttore generale del Santa Croce e Carle, Elide Azzan – perché stiamo progettando un ospedale non solo per i cittadini di Cuneo ma per tutta la provincia, e non solo per i cittadini di oggi ma per quelli di domani. C’è grande entusiasmo anche tra gli operatori, finora abbiamo parlato e abbiamo messo del nostro sull’analisi del bisogno e dunque del contenuto, da oggi in poi dobbiamo procedere anche sul contenitore e su quello che può starci attorno per mantenere un contenuto professionale molto alto come già oggi abbiamo”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente