La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 19 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Guido Crosetto votato da Fratelli d’Italia, e non solo, come Capo dello Stato

Il 58enne di Marene che è stato tra i fondatori del partito della Meloni ha incassato 114 preferenze nella terza votazione

La Guida - Guido Crosetto votato da Fratelli d’Italia, e non solo, come Capo dello Stato

Cuneo – C’è anche un cuneese che spunta nella terza votazione di oggi, mercoledì 26 gennaio, per il Quirinale. È Guido Crosetto, di Marene, che è il candidato sui cui improvvisamente oggi ha virato Fratelli d’Italia della Meloni, che ha scelto di romprese con gli alleti di centrodestra, Salvini e Berlusconi. Al termine dello scrutinio Crosetto ha totalizzato 114 voti dietro solo alle schede bianche 412 e a Sergio Mattarella 125 voti. Crosetto ha dunque incassato quasi il doppio dei voti a disposizione del partito della Meloni che conta 63 Grandi Elettori (21 senatori, 37 deputati e 5 delegati regiomali).

Guido Crosetto, 58 anni, è uno dei fondatori del partito di Giorgio Meloni. Ex deputato ed ex sottosegretario alla difesa del governo Berlusconi. Di formazione democristiana è stato sindaco di Marene dal 1990 al 2004, sconfitto nella corsa alla segreteria provinciale del Partito Popolare, nel 1999 è candidato alla presidenza della Provincia di Cuneo, come indipendente, da Forza Italia, ma viene sconfitto da Giovanni Quaglia. Viene eletto per la prima volta deputato nel 2001 con Forza Italia, Crosetto è stato sottosegretario alla difesa nel governo Berlusconi IV, dal 2008 al 2011. L’anno successivo lascia Forza Italia in contrasto con le politiche del governo Monti e fonda e viene nominato presidente di Fratelli d’Italia. Nel settembre 2014 viene nominato presidente della Federazione Aziende Italiane per l’Aerospazio, la Difesa e la Sicurezza. Rimane fuori dal Senato nel 2013 e dall’europarlamento nel 2015 ma rieletto alla Camera nel 2018. Nel 2019 si dimette e l’anno dopo viene nominato presidente di “Orizzonti Sistemi Navali”, impresa creata come joint venture tra Fincantieri e Leonardo specializzata in sistemi ad alta tecnologia per le navi militari.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente