La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 19 maggio 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Busca, molte classi a casa a due settimane dal rientro a scuola

Presidi in prima linea nella gestione dei contagi. Riorganizzazione giornaliera del servizio mensa e assistenza. 

La Guida - Busca, molte classi a casa a due settimane dal rientro a scuola
Busca, Davide Martini, dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo G. Carducci,

Busca – Davide Martini, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo G. Carducci.

Busca – Dopo due settimane dal rientro a scuola, con il Governo che ha adottato la linea dura del non chiudere le scuole e la curva dei contagiati dal Covid in continua crescita, i presidi sono in prima linea nella gestione delle positività tra alunni e docenti, lamentando una situazione di caos.
“Il problema è che la scuola deve gestire questo numero elevato di alunni positivi attenendosi alle direttive, perché l’Asl è in grande difficoltà con i tracciamenti – dice Davide Martini – dirigente dell’Istituto comprensivo cittadino -. Chiedo alla famiglie una tempestiva comunicazione con la scuola al fine di gestire al meglio la situazione ed evitare, per quanto possibile, la didattica a distanza, che ribadisco, non piace a nessuno”.
Questa la situazione a ieri, 21 gennaio, nelle scuole buschesi: a Castelletto, alla scuola dell’infanzia, sono due le sezioni con attività sospesa in presenza e una classe con attività sospesa alla primaria.
A San Chiaffredo, all’asilo parrocchiale una sezione a casa su tre, alla primaria, una classe con attività sospesa ed una in sorveglianza sanitaria.
A Busca, all’infanzia tutti presenti, al Don Becchis isolate tre sezioni su cinque, alla primaria, sei classi con attività in presenza sospesa, alla scuola secondaria di I grado, una classe in sorveglianza sanitaria e all’infanzia tutti presenti.
“Abbiamo dovuto riorganizzare in parte il servizio mensa e assistenza per le classi in sorveglianza che, nel rispetto delle raccomandazioni ministeriali, hanno consumato il pasto in classe ovvero isolate rispetto alle altre  – dice Lucia Rosso, assessore all’istruzione -. Al momento il servizio è stato garantito”.

Busca, Lucia Rosso, assessore all'istruzione

Busca – Lucia Rosso, assessore all’istruzione

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente