La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 9 dicembre 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Deceduto Antonio Racca, anima della Caritas parrocchiale centallese

Aveva 87 anni: il lavoro in Michelin e l'impegno in molti ambiti associativi, dal sindacato all'Azione cattolica

La Guida - Deceduto Antonio Racca, anima della Caritas parrocchiale centallese

Centallo – Nella mattinata di ieri (giovedì 20 gennaio) si è spento il centallese Antonio Racca, 87 anni, volto storico della Caritas parrocchiale: era ricoverato dal 2019 nell’istituto San Camillo. Originario della regione Boerino di San Biagio, Racca era una personalità energica e generosa, e oltre all’assiduo lavoro come operaio Michelin, aveva profuso il suo impegno in molti ambiti associativi, dal sindacato all’Azione cattolica. Membro della Caritas centallese fin dalla prima ora, si era ricavato un’autentica bottega di falegnameria dove – utilizzando le capacità artigianali apprese in gioventù – si occupava di recuperare mobili e sedie in disuso, per poi donarli alle famiglie in difficoltà. Per molti centallesi, Racca era il volto stesso dell’ente, e “andare da Antonio” era diventato sinonimo di recarsi a donare a qualcosa per i meno abbienti al Centro d’ascolto locale: malgrado questo riconoscimento collettivo, però, non amava apparire, e preferiva svolgere il suo impegno di volontario dietro le quinte.
“Per una trentina di anni – ricordano i volontari della Caritas centallese – Tonio si è prodigato al servizio del prossimo in ogni modo: recuperava e sistemava i mobili malandati da distribuire alle famiglie in difficolta, prestava l’assistenza notturna ai malati in ospedale anche quando nessun altro poteva farlo, ed era sempre in prima linea per le visite a casa e la distribuzione di aiuti materiali ai bisognosi. Sempre attento alle necessità con il sorriso, era pronto a chiedere scusa ogni volta che gli capitava di perdere la calma. La sua carità umile e silenziosa a favore degli ultimi gli ha sicuramente valso un Green Pass per il Paradiso, da dove speriamo che continui a vegliare su di noi che abbiamo raccolto il suo pesante testimone”.
Cattolico praticante, era anche impegnato nel mondo parrocchiale, ed era uno dei più assidui partecipanti al progetto delle adozioni a distanza promosso a livello locale da suor Tiziana Maule.
Lascia la moglie Lucia e una famiglia molto numerosa, a cui è sempre stato molto legato: oggi (venerdì 21 gennaio) viene recitato il rosario alle 20 nella chiesa parrocchiale. I funerali saranno celebrati sabato 22 gennaio, con partenza dall’istituto San Camillo e inizio delle celebrazioni sul sagrato della chiesa alle 10.30.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente