La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 25 giugno 2022

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Caraglio, 190 firme contro l’elevata velocità in via Roma

I promotori della petizione aspettano la risposta dall'amministrazione comunale, anche se per intervenire in via Roma serve l'autorizzazione della Provincia

La Guida - Caraglio, 190 firme contro l’elevata velocità in via Roma

Caraglio – Sono state 190 le firme raccolte per la petizione per limitare la velocità nel tratto di via Roma alta, da dopo la fontana delle Tre Grazie verso la valle Grana e l’omonima via. La petizione era stata lanciata alla fine di luglio da Mauro Armando, Alex Re e Massimiliano Tallone. Il problema della velocità in questo tratto di strada, soprattutto scendendo dalla valle, fa discutere il paese da tempo. Nonostante nella zona centrale del paese il limite di velocità è fissato a 30 km/h.
“Aspettiamo che ci dicano qualcosa e che possa essere l’inizio di un discorso per ripensare la mobilità del paese – dice Mauro Armando -. Non ci sono strisce pedonali, la velocità è alta. Obiettivamente non ha senso, bisogna trovare qualche soluzione”.
Adesso la palla passa all’amministrazione, se vorrà raccogliere la richiesta. Certo è che sarà complicato. Fa scuola la risposta che l’amministrazione aveva dato alla minoranza in consiglio comunale di fronte alla richiesta di istituire un senso unico in via Roma a giugno dell’anno scorso. La strada principale di Caraglio è gestita insieme alla Provincia. Perciò, ci sono delle questioni tecniche che necessitano dell’autorizzazione della Provincia. Come nel caso di via Roma, che è considerata l’unica via principale di accesso alla valle Grana, usata in particolare durante le emergenze da Vigili del fuoco, Croce Rossa e forze dell’ordine.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente